Proiettore 4K: i 9 videoproiettori TOP al Mondo [Classifica]

L’utilizzo di proiettori 4K sta prendendo sempre più piede.

Permette infatti di proiettare immagini di dimensioni ben superiori a qualsiasi televisore, e grazie alla risoluzione UHD possiamo assistere a qualità dei dettagli eccezionali.

Ma un proiettore è buono solo quanto le sue capacità e, sebbene qualsiasi modello di base possa essere utilizzato per una conferenza, per ottenere il massimo dai tuoi programmi TV, film e giochi, vanno valutati proiettori 4K Home Theater con determinate caratteristiche.

Dunque oggi vedremo:

  1. Come scegliere i proiettori 4K per l’Home Cinema (a seconda delle caratteristiche)
  2. Quali sono i migliori proiettori 4K attualmente in commercio

Iniziamo!

Proiettore 4K: come sceglierlo

È una vera tecnologia 4K?

Samsung Premiere LSP7T proiettore 4k tiro corto

Non tutti i proiettori 4K trasmettono una reale immagine da 3840 x 2160 pixel.

In generale, un proiettore tenderà a utilizzare LCD, DLP o qualsiasi tipo di chip di immagine per mostrarti un’immagine il più chiara possibile. I pixel che questi chip hanno creato sono generalmente più piccoli dei pixel trovati sulla TV, il che significa che avrai bisogno di più pixel per ottenere un’immagine dettagliata. Questo è anche il motivo per cui i proiettori 4K sono molto più costosi di televisori 4K.

Come altri proiettori realizzati prima del 4K (il 2K e il 3K), un proiettore 4K ha la capacità di offrirti contenuti fotografici e video in uno spazio vuoto della tua stanza. Può essere una parete vuota o una cornice creata appositamente per supportare l’immagine del proiettore.

Tuttavia, la differenza è che, a differenza dei proiettori 2K e dei modelli precedenti che utilizzano la risoluzione 1080p, la tecnologia offre una risoluzione di 3840 x 2160 pixel, che metterà in risalto ogni dettaglio di un’immagine.

Questo è ciò che fanno i proiettori 4K; prendono il normale HD e lo trasformano in un’immagine più grande e più dettagliata. Inoltre, considerando che un proiettore 4K ha più pixel del proiettore medio, sarai in grado di adattarlo a molte più dimensioni, con una forbice che va da 90 a 300 pollici.

Pertanto, non importa se desideri un’immagine piccola da 55 pollici o una grande da 300 pollici: un proiettore 4K sarà in grado di proportela.

Tipo e numero di Porte

connessioni soundbar altoparlante home theatre
Un proiettore funziona nello stesso modo di una Tv: per questo è importante che abbia a disposizione un certo numero di porte per tutti i dispositivi!

Un proiettore funziona in maniera analoga ad un televisore. Dovremo allacciare tutti i dispositivi di input per permettere la comunicazione. (Caso a parte per i proiettori WiFi, che possono comunicare tramite rete).

Ad oggi le più importanti da conoscere sono HDMI, VGA e USB.

HDMI

L’ingresso HDMI è il collegamento più utilizzato di un proiettore. Con una connessione HDMI puoi inviare immagini digitali e segnali audio da un laptop, Blu-ray o console di gioco al proiettore. Per risparmiare spazio, i migliori mini proiettori hanno spesso un ingresso micro HDMI. Ciò significa che è necessario un cavo da HDMI a micro HDMI, o un adattatore.

VGA

Sempre meno utilizzata, una connessione VGA invia segnali di immagini analogiche a un proiettore. La connessione ha 15 pin ed è quella “bocca trapezoidale” presente in alcuni laptop e PC.

USB / USB-C

Un connettore USB può avere varie funzioni. Molti proiettori possono riprodurre file archiviati da un’unità flash USB o da un disco rigido esterno. Nel caso di USB-C permette anche la trasmissione audio-video fra laptop e proiettore.

Ricordiamoci che un ingresso USB può essere anche usato per l’inserimento di un ripetitore multimediale, per esempio la famosa Amazon Fire Stick, per far diventare il proiettore da analogico a WiFi!

Business o Home Cinema?

Che tipo di contenuto desideri vedere sul tuo proiettore 4K? Un modello di qualità inferiore potrebbe essere più che appropriato per un’immagine pixelata, quindi, se tutto ciò che vuoi fare è presentare grafici e immagini per la tua attività, un Full HD potrebbe essere sufficiente.

Tuttavia, i videoproiettori 4K per l’intrattenimento possono gestire anche immagini in movimento davvero bene. Se vuoi giocare e vedere film sul tuo proiettore, assicurati che il tuo proiettore possa gestirlo in modo efficiente, mettendo a disposizione almeno un paio di connessioni HDMI.

Qualità dell’immagine

migliore proiettore laser 4k tiro corto EH-LS500W

Un proiettore 4K avrà tipicamente una qualità dell’immagine molto buona. Tuttavia, la buona qualità di un particolare proiettore potrebbe non essere paragonabile alla buona qualità degli altri proiettori. Alcuni proiettori hanno una migliore qualità dell’immagine, sia per le proporzioni che per la risoluzione.

La maggior parte dei proiettori 4K al giorno d’oggi ha un rapporto di aspetto di 16: 9, ma potresti comunque imbatterti in modelli che utilizzano quello 4: 3, anche se generalmente viene scelto attraverso le impostazioni. Tuttavia, tieni presente che le proporzioni scelte possono influire sulla qualità dell’immagine fornita. La maggior parte dei film di oggi ha le proporzioni 16: 9 e, per ottenere il massimo dall’immagine, sarebbe meglio mantenerla tale.

Livello di luminosità

Se la stanza in cui prevedi di installare il tuo proiettore 4K è già relativamente buia, puoi scegliere un proiettore con un livello di oscurità inferiore. Più la stanza è luminosa, più dovrai investire in un proiettore 4K con un livello di luminosità più alto.

Tuttavia, in generale, maggiore è il livello di luminosità, meglio sarà. Non puoi mai sapere quando vorrai guardare un film o giocare in pieno giorno e, a meno che tu non abbia tapparelle che rendono completamente buia la stanza. Per questo il livello di luminosità massimo è molto importante.

Se hai intenzione di utilizzare il proiettore 4K solo in stanze buie, per riunioni di lavoro, un proiettore 4K che ha circa 1000 lumen potrebbe essere sufficiente. Tuttavia il mio consiglio è di optare per proiettori 4K con almeno 1500 lumen.

Ricordiamoci che un proiettore con luminosità particolarmente elevata sarà particolarmente utile in stanze con un’alta luminosità esterna.

La tecnologia del proiettore 4K

Certo, i proiettori 4K hanno un’alta risoluzione che li distingue dai modelli 2K o 3K. Tuttavia, a seconda della tecnologia utilizzata, potresti ottenere una qualità dell’immagine diversa. Le tue scelte sono tra DLP (Digital Light Processing), LCD (Liquid Crystal Display) o il più moderno LCoS (Liquid Crystal on Silicon).

videoproiettore 4k h2 XGIMI

I proiettori DLP sono i modelli meno costosi che puoi incontrare grazie alla tecnologia relativamente semplice. Ad esempio, un proiettore DLP è dotato di una ruota dei colori che girando realizza l’immagine proiettata. Allo stesso tempo, le parti in movimento possono causare l’effetto arcobaleno, mettendo a dura prova la qualità dell’immagine.

I proiettori LCD, d’altra parte, sono leggermente più affidabili e non hanno lo stesso effetto arcobaleno. Tuttavia, lo svantaggio è che la loro tecnologia li rende leggermente più pesanti rispetto ai modelli DLP, motivo per cui potrebbero non essere così portatili.

I proiettori 4K che lavorano con la tecnologia LCoS si trovano nella fascia alta del settore, principalmente perché sono considerati quelli in grado di offrire la migliore qualità d’immagine. Tuttavia, sono piuttosto costosi e tendono ad essere pesanti rispetto ai modelli LCD. Sono solo una buona soluzione se prevedi di installare un home cinema e hai un budget ragionevole su cui fare affidamento.

Altoparlanti

soundbar tv dolby atmos funzionamento

La maggior parte delle persone che cercano di prendere una decisione sulla migliore opzione di proiettore 4K da acquistare si concentrano generalmente sulla qualità dell’immagine, ma se vuoi guardare un buon film, non puoi ignorare il comparto audio.

La maggior parte dei moderni proiettori 4K è dotata di altoparlanti integrati. Pertanto, a meno che tu non abbia già un sistema di altoparlanti che prevedi di utilizzare nel tuo home cinema, potresti voler cercare un proiettore 4K con altoparlanti integrati.

Cerca di preferire altoparlanti dai 10W in avanti, considerando di alta qualità degli altoparlanti da 30W in avanti.

Naturalmente, se vuoi avere un’esperienza veramente da cinema, valuta anche di affiancare al proiettore un impianto Home Theatre di qualità, o una soundbar wireless con Subwoofer. L’esperienza audio-visiva sarà oggettivamente senza paragone.


Proiettore 4K: CLASSIFICA [Aggiornata]

1. Samsung – The Premiere

Sistema di proiezione: DLPR a tre laser – Risoluzione: 4K – Luminosità: 2800 lumen – Dimensioni di proiezione: 100-130 pollici – Ingressi video: 3x HDMI, 1x RF, ottico, 1x AUX Out

Samsung Premiere LSP7T proiettore 4k tiro corto

Dopo più di un decennio dall’ultimo proiettore home cinema, Samsung è tornata sulla scena con il proiettore Premiere LSP9T.

Questo proiettore laser a tiro corto utilizza la proiezione laser 4K HDR a tre colori che elimina la necessità di un filtro colorato e quindi consente alla luminosità di 2.800 lumen di Premiere di brillare davvero. Le immagini sono incisive e colorate e si affiancano all’introduzione di Samsung del formato HDR10 +, che aggiunge la calibrazione delle immagini scena per scena nei film e nei programmi TV compatibili.

Questo proiettore beneficia anche della piena implementazione del sistema operativo della smart TV Samsung, che, anche se a volte un po’ lento, è davvero comodo da avere su un proiettore. È ben organizzato, facile da usare e comprende tutte le principali app (Now Tv, Amazon, Netflix..) proprio come un Samsung Tv di tipo Smart. Anche gli altoparlanti integrati da 40 W sono al di sopra della media.

Con un’immagine massima di 130 pollici, una serie di tecnologie di fascia alta e un sistema operativo TV che risolve una delle principali lamentele sui proiettori disponibili in commercio, The Premiere di Samsung è una scelta straordinaria un proiettore 4K laser da Home Cinema.

È costoso, sia chiaro, ma è innegabilmente una scelta eccellente per coloro sono in cerca di un proiettore di livello top, che trasformi il soggiorno in un vero cinema.

PRO

  • Uno dei pochi proiettori 4K compatibile con HDR10 +
  • Resa cromatica convincente
  • Altoparlanti audio da 40 W integrati
  • Compatibile con app Samsung Smart

CONTRO

  • A tratti sistema operativo lento

Samsung – The Premiere – Prezzo: 3290,00 euro


2. Sony – VPL-VW270ES

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 1500 lumen – Dimensioni di proiezione: 100-130 pollici – Ingressi video: 3x HDMI

VPL-VW270ES migliore proiettore 4k laser

Se desideri uno dei migliori proiettori 4K disponibili in commercio, un’immagine davvero coinvolgente, è difficile guardare oltre il Sony VPL-VW270ES.

Come molti proiettori 4K di Sony, utilizza i pannelli SXRD 4K proprietari del marchio per ottenere una vera risoluzione DCI 4K 4096 x 2160. Include il supporto per la riproduzione 4K a 60 fps e una potenza di elaborazione potenziata, con velocità di risposta più elevate e un ritardo di input ridotto, che senza dubbio interesserà i giocatori.

L’output di 1500 lumen sembra è più che adatto anche a stanze buie, l’ambiente probabile per un proiettore di questo prezzo e calibro. Tuttavia, con le luci accese, non se la cava bene come farebbe un proiettore ad alta luminosità (diciamo 3000 lumen).

Indipendentemente da cosa è proiettato sullo schermo, la visione nel complesso è eccellente. I colori sono tra i punti di forza di Sony, con non solo la differenziazione dei toni, ma anche la stratificazione e la ricchezza che giocano a favore dell’HDR integrato.

L’incredibile profondità delle immagini e la proiezione straordinariamente solida e a fuoco alza decisamente l’asticella rispetto ai rivali più economici. L’immagine è nitida e invitante e può essere ingrandita fino a 120 pollici a distanze comprese tra 3,67 e 7,55 m. Se vuoi un 4K ”vero” e hai un budget elevato a tua disposizione, allora questo è il proiettore che fa per te.

È un proiettore 4K che offre anche la possibilità di vedere film in 3D, se la sorgente lo consente, e a qualcuno questo aspetto potrebbe interessare. Non sono compresi gli occhiaili, però, che andrebbero acquistati separatamente.

PRO

  • 4K nativo
  • Nitidezza ai vertici della categoria
  • Supporto HDR10 e HLG
  • Permette visione media 3D (con relativi occhiali)

CONTRO

  • Non sono forniti occhiali 3D

Sony – VPL-VW270ES – Prezzo: 4799,00 euro


3. Epson – EH-LS500W

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 4000 lumen – Dimensioni di proiezione: 100-130 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, USB, VGA

migliore proiettore laser 4k tiro corto EH-LS500W

Epson EH-LS500W è uno dei primi proiettori UST con tecnologia LCD e lascia subito una forte impressione. SI tratta anche del migliore proiettore laser 4k a tiro corto.

La sua impressionante emissione di luce può produrre immagini molto forti sullo schermo, anche in un formato grande. La riproduzione dei colori potrebbe certamente essere migliore, ma Epson ha trovato un ottimo equilibrio entro i suoi limiti.

L’EH-LS500 è un proiettore laser e racchiude ben 4000 lumen. Nella modalità immagine più luminosa (Dinamica), il proiettore raggiunge l’incredibile cifra di 3560 lumen. E anche nella modalità immagine Cinema ben calibrata, il massimo è ancora di 2.460 lumen. Con il laser al 50% di potenza (per tenere sotto controllo il rumore della ventola) raggiungiamo 1.200 lumen in modalità immagine Cinema. Questo è ancora sufficiente per un’immagine da 120 pollici con luce ambientale.

E il contrasto? È disponibile un’impostazione “Contrasto dinamico”, che regola la sorgente di luce laser in tempo reale in base all’immagine visualizzata. Il contrasto aumenta a 1.850: 1 per le immagini di prova non completamente bianco / nero e persino a 3.350: 1 per il contrasto completo on / off. Notiamo che l’algoritmo interviene solo con immagini relativamente scure.

Il risultato finale permette ottimi risultati, soprattutto quando si guardano contenuti colorati e chiari: programmi per bambini, documentari sulla natura, animazioni, eventi sportivi. Anche se si lascia un po’ di luce accesa, Epson può davvero proporre un’immagine vivida.

È presente Android TV, da cui è possibile visualizzare in streaming spettacoli, giochi, film, notiziari, eventi sportivi e molto altro. Per farlo basta collegare la chiavetta di Android TV alla porta HDMI del videoproiettore 4K e connettersi tramite Wi-Fi. Grazie all’integrazione di Chromecast, condividere i contenuti da smartphone, tablet o laptop è oggettivamente facile.

PRO

  • Proiettore laser 4k tiro corto, facile da sistemare
  • Chiarezza impressionante
  • Ottima resa cromatica
  • Sorgente di luce laser a lunga durata

CONTRO

  • Prestazioni audio mediocri (2x10W)

Epson – EH-LS500W – Prezzo: 2699,00 euro


4. Epson – EH-TW7100

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 3000 lumen – Dimensioni di proiezione: 100-500 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, 2 x USB

Epson EH-TW7100 proiettore 4k

Lanciato a fine 2020, il videoproiettore 4K Epson TW7100 è un ottimo dispositivo, soprattutto in questa fascia di prezzo.

Iniziamo dalla qualità dell’immagine, che è ottima per il prezzo. I colori sono convicenti e a datti anche per paesaggi o primi piani di volti, e sebbene ci siano alcuni dei problemi con i neri privi di profondità di cui spesso soffrono i proiettori, il risultato resta dinamico completo e appagante.

Sebbene non ci siano opzioni di interpolazione dei fotogrammi sulle impostazioni a livello di 4K, il motion blur è basso e l’azione rimane fluida. Anche quando si passa alla modalità 1080p l’immagine resta fantastica, oltre a molte impostazioni extra per ridurre ulteriormente qualsiasi sfocatura a questa risoluzione.

Buono il rapporto di contrasto che raggiunge i 100.000:1, ed è in grado di offrire ombre ben definite.

Notiamo che si tratta di un videoproiettore 4K che può creare uno schermo fino a 500″, e riprodurre contenuti 2D e 3D.

Nota di merito alla tecnologia 3LCD, esclusiva di Epson, la cui luminosità dei colori rende i videoproiettori Epson significativamente più elevata rispetto a quella dei videoproiettori DLP a 1 chip. Per questo il proiettore 4K Epson che vediamo è noto per le immagini particolarmente luminose e brillanti.

L’opzione dell’uscita audio Bluetooth significa che non è necessario avere troppi cavi che scendono attraverso il proiettore, anche se hai integrato il proiettore con una soundbar sotto l’immagine proiettata.

Tuttavia, ci sono alcune pecche pratiche: i controlli di bordo sono un po’ disordinati. Inoltre, le ghiere per lo spostamento dell’obiettivo sono un metodo un po’ particolare per utilizzare questa funzione. Ma una volta che l’hai impostato e hai fissato l’immagine, questi piccoli problemi verranno rapidamente dimenticati.

Insomma, parliamo di un videoproiettore 4K Epson decisamente solido e affidabile. Uno dei migliori per rapporto qualità prezzo fra gli UHD.

PRO

  • Ottima immagine 4K a un prezzo di fascia media
  • Immagini particolarmente luminose
  • Connettività Bluetooth per l’uscita audio

CONTRO

  • Nessuna impostazione di elaborazione del movimento 4K

Epson – EH-TW7100 – Prezzo: 1699,00 euro


5. BenQ – W1720

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 2000 lumen – Dimensioni di proiezione: 90-120 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, 1x VGA

benq W1720 proiettore uhd 4k

Passiamo ad un proiettore che fa parte della serie BenQ CineHome di proiettori DLP 4K Ultra HD a chip singolo ed è uno degli esempi più economici di videoproiettore 4K attualmente sul mercato.

Utilizza un nuovo chip DLP DMD da 0,47 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080, ma utilizza una tecnica di lampeggiamento speculare estremamente veloce per spostare gli specchi quattro volte all’interno di un singolo fotogramma per creare un’immagine con 8,3 milioni di pixel sullo schermo. Quindi, sebbene non sia un vero chip di risoluzione nativa 4K Ultra HD, produce lo stesso numero di pixel sullo schermo.

Quindi questo non è un chipset 4K Ultra HD nativo, ma è anche leggermente diverso dalle tecnologie di spostamento dei pixel di JVC ed Epson. Significa che otteniamo un’immagine nitida sullo schermo, che è simile a tutte le altre finte macchine 4K e in effetti alla Sony. A distanze di visione normali, e anche su uno schermo di grandi dimensioni, è difficile notare una reale differenza di risoluzione tra tutte queste tecnologie per la creazione di un’immagine 4K.

Questo proiettore 4K, nel complesso una serie di aspetti positivi e alcuni negativi come ci aspetteremmo ed è più adatto a determinate condizioni di visione, meglio negli scuri, piuttosto che a luci elevate. Proprio come altri proiettori DLP 4K, può simulare la risoluzione 4K, ma fatica con gli altri aspetti del formato come i colori vividi e l’HDR.

Se desideri un proiettore per home cinema cinematografico dedicato con un’ampia gamma di colori, HDR decente e buoni livelli di nero e dettagli delle ombre, devi cercare altrove e a un prezzo più alto.

D’altra parte, se desideri un proiettore DLP da utilizzare in un normale soggiorno di colore chiaro dove non puoi oscurare le pareti e il soffitto, questo proiettore Benq può veramente dire la sua.

In un ambiente del genere, i livelli di nero più deboli e i dettagli delle ombre mancanti non sono più un problema importante poiché la luminosità e il pop dai colori accurati di Rec.709 compensano.

Aggiungi la risoluzione 4K, i film Netflix e la possibilità di vedere in 3D e a questo prezzo questo BenQ risulta veramente interessante. Consideralo più come un proiettore 4K tuttofare per il tuo salotto: saprà adattarsi ad ogni esigenza senza strafare, ma senza nemmeno sfigurare mai.

PRO

  • L’immagine è nitida se impostata correttamente
  • Scala di grigi rapporto di contrasto buone
  • Buona messa a fuoco
  • Ritardo di input adatto ai giochi

CONTRO

  • Livelli di nero mediocri
  • Non copre l’intera gamma di colori
  • Le prestazioni HDR non sono significative

BenQ – W1720 – Prezzo: 1259,00 euro


6. LG – HU80KS

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 2500 lumen – Dimensioni di proiezione: 90-150 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, 1x VGA

proiettore 4k lg verticale HU80KS

L’HU80KS è un proiettore particolarmente famoso, perché si tratta del primo proiettore 4K di LG. Utilizza il chipset 4K UHD DLP da 0,47″, ma a differenza delle unità concorrenti con il chip da 0,47″, tutte basate su lampada, l’HU80KS è azionato da un motore di luce al fosforo laser che migliora i livelli complessivi dei contrasti.

Inoltre, la piattaforma Smart TV di HU80KS lo rende impostato per lo streaming wireless di TV, Netflix, YouTube e altre fonti, ma ha un ingresso HDMI 2.0 con HDCP 2.2 per ospitare anche Blu-ray cablati e console di gioco.

Ci sono molti modi per regolare l’HU80KS: in primo luogo, puoi posizionarlo orizzontalmente (o montarlo a soffitto in orizzontale) in modo che proietti direttamente sullo schermo. Oppure puoi metterlo in posizione verticale nel suo orientamento a “torre”, dove l’immagine viene riflessa di 90 gradi verso l’esterno da uno specchio. Questo però ricorda che riduce l’emissione di lumen del 4%.

Da notare che questo proiettore 4K ha un buon audio stereo. I due altoparlanti da 7 W emettono un volume sufficiente per riempire una sala. Come ci si aspetterebbe, manca la gamma dei bassi profondi, e resta lontano da un sistema con soundbar, ma nel complesso il risultato è sufficiente.

Nel complesso, l’HU80K è un proiettore 4K veramente interessante.

È originale sotto molti punti di vista, dal suo aspetto, alle funzionalità simili ad una Smart TV wireless per una portabilità estrema.

Uno degli attributi più importanti dell’HU80KS è l’elevato contrasto e la saturazione che il proiettore offre con sorgenti SDR 1080p standard. È anche compatibile con HDR, ed inoltre i 2500 lumen permettono un utilizzo agevole in ogni condizione di luce.

Tutto sommato, veramente un eccellente proiettore 4K di tipo portatile, capace di non far rimpiangere nessuno dei competitor di alto livello.

PRO

  • Un vero sistema one-box
  • L’immagine 4K HDR è ottima
  • Adatto a costruire un sistema home cinema

CONTRO

  • Non il top in termini di vivacità dei colori
  • Altoparlanti di scarsa qualità

LG – HU80KS – Prezzo: 2199,00 euro


7. Optoma – UHD51

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 2400 lumen – Dimensioni di proiezione: 90-150 pollici – Ingressi video: 3x HDMI, 1x VGA

optoma uhd proiettore 4k

In termini di prestazioni, l’Optoma UHD51A è il tipico proiettore 4K UHD che utilizza il chip DLP 1920x1080x4.

Notiamo che si tratta di un proiettore 4K smart, funziona con Alexa Google home, rendendolo più intelligente di qualsiasi altro proiettore 4K UHD a questo prezzo. È vero, Alexa non è molto usato, ma è comunque una funzione in più. È possibile accendere e spegnere e, se si utilizzano gli altoparlanti interni, regolare il volume vocalmente.

Al di là di questo, l’Optoma UHD51 è uno dei proiettori 4K più venduti e apprezzati del momento. L’UHD51A manca solo di un significativo miglioramento dei livelli di nero, per essere un vero top di gamma.

Nonostante il contrasto non elevatissimo, che compromette leggermente la profondità dei neri, si tratta comunque di uno dei migliori proiettori 4K

Troviamo comunque una quantità di caratteristiche top per un proiettore 4K. La PureMotion Frame Interpolation: per immagini chiare con movimenti fluidi, così come il sistema di gestione del colore (CMS) per garantire una ricchezza superiore dei colori.

Particolarmente utile anche la modalità ISF, che permette di salvare le impostazioni di calibrazione per la notte e il giorno. In questo modo possiamo avere sempre la calibrazione perfetta a seconda della luminosità.

In definitiva, la precisione del colore e la reattività delle immagini lo rendono la scelta migliore nella maggior parte dei casi per l’home theater tradizionale.

PRO

  • Ottima immagine 4K UHD HDR
  • Ottimo rapporto qualità prezzo
  • Permette il controllo vocale via Google o Alexa
  • Buon supporto 3D

CONTRO

  • La trasmissione wireless non è perfetta

Optoma – UHD51 – Prezzo: 1490,00 euro


8. BenQ – TK800M

Risoluzione: 4K UHD 3840 x 2160 – Luminosità: 3000 lumen – Dimensioni di proiezione: fino a 200 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, 2x USB, 1x VGA

proiettore 4k benq tk800

BenQ ha pensato a questo proiettore 4K TK800m ad un dispositivo di alto livello, ma dal prezzo accessibile.

Risoluzione UHD, telecomando illuminato e speaker integrati sono il contorno di un proiettore davvero interessante sotto ogni punto di vista.

Supporta l’High Dynamic Range, quindi è l’ideale per film Netflix 8che solitamente lo supportano) così come gaming o guardare sport 4K in modalità sport.

Questo proiettore ha un’ampia gamma di colori, per un totale di 8,3 milioni di pixel e una speciale elaborazione HDR che ha lo scopo di dare un bilanciamento del colore e un contrasto ottimali. Aggiungi 3000 lumen di luminosità e avrai un proiettore cinematografico davvero ottimo, sia nel caso di stanze buie che nel caso di alta luminosità esterna.

La gamma dei colori 4K di BenQ offre il 92% dello spazio colore Rec.709 e la frequenza di aggiornamento di 120 Hz del proiettore elimina qualsiasi sfocatura dell’immagine.

Lo zoom ottico 1,2 × lo rende facile da usare ovunque. Se hai una stanza piccola, puoi posizionarla più vicino allo schermo.

Posso tranquillamente dire di essere convinto che questo proiettore 4K per home cinema sia tra i migliori per rapporto qualità prezzo. I colori sono ricchi e vividi, i neri non sono perfetti, ma restano comunque perfettamente in grado di offrire una prestazione convincente.

Lo zoom ottico lo rende perfetto per quasi tutte le stanze ed è facile da configurare e utilizzare. Questo proiettore 4K UHD 3840 × 2160 è la prova che oggi non devi spendere una fortuna per ottenere intrattenimento di qualità cinematografica a casa.

Questo è uno di quei proiettori 4K home theater che possono sicuramente sostituire la TV.

PRO

  • Ottimo prezzo
  • La modalità Cinema offre una straordinaria precisione del colore
  • 3.000 lumen di luminosità
  • Ottime prestazioni HDR

CONTRO

  • I neri non sono perfetti

BenQ – TK800M – Prezzo: 1090,00 euro


9. XGIMI – H2 Kardon

Risoluzione: FHD 1920 x 1080 – Luminosità: 1350 ANSI lumens – Dimensioni di proiezione: 100-300 pollici – Ingressi video: 2x HDMI, 2x USB, 1x VGA

videoproiettore 4k h2 XGIMI

L’XGIMI H2 è un proiettore Full HD di alto livello, capace di proiettare immagini fino a 300 pollici. È robusto, solido e capace di offrire uno dei comparti audio migliori in commercio.

Vero, non è un proiettore 4K, ma nonostante questo è veramente in grado di non far rimpiangere le controparti in UHD.

Si tratta di un proiettore dall’aspetto squadrato piuttosto grande con tutti i pulsanti di controllo nella parte superiore posteriore e una gamma di porte nella parte inferiore della faccia posteriore. È presente anche un telecomando.

L’H2 ha 1350 ANSI lumens, corrispondenti a circa 3000 lumen. I suoi altoparlanti sono da 16W. Ottima anche la messa a fuoco automatica, un copriobiettivo automatico e la distorsione trapezoidale automatica. Ha anche la compensazione del movimento per video di azioni veloci.

L’H2 non è un vero proiettore 4k, ma funziona bene con contenuti 4k anche se parte della saturazione del colore sarà un po’ più debole. Dal lato positivo, tuttavia, è un proiettore ideale per movimenti veloci (gaming o eventi sportivi) grazie alla funzione di compensazione del movimento.

Eccellente il fatto che gli angoli di correzione della distorsione trapezoidale raggiungano i 45 gradi. Significa che non è più necessario avere il proiettore tra te e lo schermo. È possibile inclinare il proiettore lateralmente e regolare la deformazione trapezoidale per ottenere una immagine perfetta.

Al di là di questo, le immagini sono veramente eccellenti, con una reattività eccezionale e dei colori vividi e brillanti in qualsiasi condizione di luminosità. Un Full HD che sfida i proiettori 4K e che offre una delle più immersive esperienze audiovisive fra tutti i proiettori in commercio.

PRO

  • Ottimo comparto audio da 16 W
  • Messa a fuoco automatica molto precisa
  • Possibile metterlo di “lato”
  • Colori e reattività da top di gamma

CONTRO

  • App non troppo intuitiva
  • Non è un proiettore 4K

XGIMI – H2 Kardon – Prezzo: 999,00 euro


Domande Frequenti

Proiettori 4K nativi e 4K Enhanced: cosa cambia?

Mentre i videoproiettori 4K offrono una vera risoluzione 4K, ovvero da 3840 x 2160 di pixel per un totale di 8,3 milioni di pixel distinti per fotogramma, molti proiettori sul mercato forniscono ciò che è noto come Enhanced 4K. A causa di limitazioni tecniche, (per contenere i costi) tali proiettori raddoppiano solo un’immagine 1920 x 1080 per un totale di 4,1 milioni di pixel effettivi, o meno della metà della risoluzione del vero 4K. La duplicazione avviene così velocemente che è impossibile percepirla e non ci sono sfarfallii o altri effetti collaterali indesiderati.

Proiettore 4K o Tv?

Questa domanda me la fanno davvero in molti. La risposta però è semplice. Nessuna Tv può offrire le dimensioni di proiezione proposte da un proiettore. Già sopra i 65 pollici è difficile trovare dei televisori.
Detto questo, le Tv moderne, specialmente i migliori televisori OLED (grazie a neri e contrasti profondissimi) offrono immagini migliori.

Distanza di proiezione: corta o lunga?

Possiamo descrivere la distanza di proiezione come la portata di cui un proiettore ha bisogno per creare un’immagine accurata su una superficie da 100 pollici. Per quanto riguarda la distanza effettiva dal proiettore allo schermo, per stanze medio-piccole consiglio da 1,5 a 2,5 metri. Le stanze grandi dovrebbero puntare a 2,5 – 4 metri. Tutte le distanze si basano sull’utilizzo di uno schermo da 100 pollici. Storia a parte i proiettori 4K a tiro corto: in questo caso il proiettore può essere posto a pochi cm dalla proiezione.

➤ Di quanti lumen ho bisogno in un proiettore 4K?

Vediamo alcuni esempi a seconda della situazione:
– Un soggiorno dove le luci possono essere completamente spente: da 500 a 1500 lumen
– Un’aula scolastica o una sala riunioni dove le luci possono essere attenuate, se non completamente spente: almeno 2000 lumen
– Una sala conferenze, una chiesa o un altro luogo con luce ambientale elevata: almeno 4500 lumen.

DLP contro LCD: qual è il migliore?

Ci sono tre sistemi di proiezione utilizzati nella maggior parte dei proiettori 4K: DLP e LCD. Tra DLP e LCD, è difficile trovare un “vincitore”. LCD non ha il cosiddetto “effetto arcobaleno”; DLP un migliore contrasto. A parte questo, l’LCD ha un leggero vantaggio in termini di affidabilità in quanto non ci sono parti mobili nel sistema di imaging, mentre il DLP a chip singolo utilizza una ruota dei colori che gira e micro specchi che potrebbe danneggiarsi. Se stai usando il proiettore in un ambiente dove non può essere facilmente sostituito o riparato, allora vai su LCD. Altrimenti, LCD contro DLP non deve essere un fattore decisivo.

Ecco tutto quello che c’è da sapere nella scelta di un proiettore 4K di qualità!

Per qualsiasi dubbio o domanda sono a disposizione nei commenti. Ti aiuterò volentieri!

Alla prossima!

Matteo
Ciao! Sono Matteo e mi occupo di informatica per passione e professione. Ho un negozio di informatica da diversi anni in provincia di Modena e mi occupo sia di vendita prodotti che assistenza tecnica. Ho iniziato a lavorare su Techplaza per hobby, ma il rapporto coi lettori lo ha reso ormai un progetto che amo come e quanto il mio lavoro. Mi fanno sempre piacere le domande sotto ai miei articoli, perchè vuol dire che scrivo cose interessanti (spero). Dunque se non sono stato chiaro in qualcosa... chiedimi pure!

Ti potrebbe interessare

Commenti
Notify of
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dubbi? Cerca qui!

Da non perdere