Smartphone sotto 400 e 500 euro: gli 11 TOP al Mondo

Uno smartphone 500 euro è un dispositivo che deve garantire buone prestazioni.

Vero, troveremo sempre dispositivi anche al doppio del prezzo, ma per come la vedo io, la fascia di mercato di smartphone intorno ai 500 euro (e in realtà anche uno smartphone 400 euro) deve garantire prestazioni di qualità elevata.

Non solo.

Oggi lo smartphone non è più un oggetto tecnologicamente rivoluzionario, e infatti i nuovi modelli raramente introducono funzionalità innovative.

Questo significa che, scegliendo con cura, un buono smartphone 500 euro può garantire una durata di anni, senza grossi problemi di rallentamenti, perdita di batteria, o chipset che diventa improvvisamente obsoleto.

Un telefono 500 euro mi aspetto che duri MINIMO 3 anni, ad alte prestazioni. Nella maggior parte dei casi ne potrà durare 4. Se lo tratteremo bene posso assicurare potrà compiere anche 5 anni.

  • Ma come va scelto uno smartphone di questo livello?
  • E soprattutto, quali sono i migliori smartphone sotto i 500 euro?

Oggi rispondiamo a queste domande, una volta per tutte.

PS: nella classifica che vedremo, gli smartphone sono costantemente aggiornati. Dunque, troverai sempre i top del momento per qualità prezzo!

Smartphone 500 euro e Smartphone 400 euro: La Classifica [Aggiornata]

Miglior smartphone 500 euro per qualità prezzo

1. OnePlus – 8T Smartphone 5G

migliore smartphone 500 euro OnePlus 8T
  • Display: 6,67’’ FHD+ AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 865 5G
  • Memoria archiviazione: 256 GB
  • Memoria RAM: 12 GB
  • Batteria: 4500 mAh, ricarica rapida da 66 W
  • Fotocamera: Quad camera posteriore da 48 MP
  • Peso: 188 g

OnePlus 8T è uno smartphone uscito nel 2020, che ha visto una riduzione di prezzo impressionante considerato che all’uscita costava 600 euro. Questo naturalmente a tutto vantaggio del rapporto qualità prezzo.

Se è vero che non si può definire un vero “top di gamma”, possiamo star certi che parliamo in ogni caso di uno smartphone dalla potenza davvero impressionante.

Iniziamo dal display. Il passaggio del settore degli smartphone a display non ha certo trovato impreparata OnePlus, che nell’8T sfoggia un display con frequenza di aggiornamento Full HD, 120Hz.

Sebbene la risoluzione più bassa non sia in concorrenza con i top di gamma di oggi, il display resta comunque sbalorditivo. Nitido, ricco di colori e mostruosamente reattivo.

È importante notare che la frequenza di aggiornamento è costante e non adattativa, il che significa che la frequenza di aggiornamento rimane bloccata a 120 Hz. I display adattivi sono più efficienti dal punto di vista energetico, ma soffrano di leggerissimi rallentamenti, che in quelli a frequenza fissa non troviamo.

La batteria la definirei nella media. OnePlus 8T dura circa 6 ore a schermo acceso e sotto sforzo. Un utilizzo “normale” permette alla batteria di superare la giornata, arrivando alla mattina del giorno dopo. Questo grazie alla risoluzione relativamente bassa del display. Eccellente la velocità di ricarica, che va da 0 al 70% in poco meno di 40 minuti grazie al caricabatterie da 65 W incluso.

Lato prestazioni, si tratta di un telefono che si distingue davvero fra tanti.

Pur non avendo la versione “Plus” dello Snapdragon 865, il processore è super reattivo. La versione italiana del telefono viene fornita con 12 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1, e questo è più di quanto il 90% degli utenti avrà mai bisogno. Che si tratti di app, giochi o navigazione, non sentiremo mai la mancanza di reattività.

Infine voglio tranquillizzare gli scettici degli aggiornamenti. OnePlus ha un buon track record per il supporto a lungo termine, tanto quanto Samsung.

Il “difetto” principale di questo telefono è la fotocamera. Sebbene ci siano stati alcuni aggiornamenti dall’uscita, le immagini prodotte dal sensore principale da 47 MP tendono ad essere poco contrastate.

I dettagli sono adeguati, ma la nitidezza complessiva rende ad essere innaturale. Può non essere un problema per molti, ma in ogni caso va riconosciuto che il comparto grafico non è fra i migliori.

Dunque, se siamo degli appassionati di fotografia, questo non è lo smartphone che consiglio. In tutti gli altri casi, tuttavia, resta uno dei migliori smartphone da 500 euro per rapporto qualità prezzo.

PRO

  • Qualità costruttiva solida
  • Display eccezionale, a 120Hz
  • Prestazioni hardware da top di gamma
  • Buona durata della batteria
  • Ricarica molto rapida

CONTRO

  • Prestazioni della fotocamera inferiori alla media

OnePlus – 8T Smartphone 5G – Prezzo: 490,90 euro


Miglior smartphone 500 euro Samsung

2. Samsung – Galaxy S20 FE

smartphone 500 euro samsung galaxy s20 fe
  • Display: 6,5’’ FHD+ Infinity-O
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 865 5G
  • Memoria archiviazione: 128 GB, slot SD
  • Memoria RAM: 6 GB
  • Batteria: 4500 mAh, ricarica rapida da 25 W
  • Fotocamera: Tri camera posteriore da 12 MP
  • Peso: 190 g

Il Samsung Galaxy S20 FE è tutto ciò che si può chiedere ad uno smartphone da 500 euro. Anzi, era ok anche al prezzo di uscita, 649 euro.

Con prestazioni veloci, fotocamere solide e un prezzo sempre più concorrenziale, l’S20 FE 5G è fra i miei Samsung preferiti in assoluto per rapporto qualità prezzo.

L’S20 FE ha uno schermo da 6,5 pollici 2400 x 1080 a 120Hz di frequenza. Non c’è davvero alcun aspetto negativo; il frame rate rende lo scorrimento fluido e la batteria in modalità 120Hz resiste tranquillamente. Poiché questo è uno dei recenti display AMOLED di Samsung, i colori sono stupendi e altamente contrastati.

L’S20 FE ha lo stesso processore Snapdragon 865 della linea S20, insieme a 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, oltre a uno slot per schede microSD.

Il risultato è uno smartphone estremamente fluido in qualsiasi occasione, che non teme davvero né app pesanti nè surriscaldamenti. Riesce a gestire tutto in maniera più che adeguata.

La durata della batteria è eccellente. L’FE ha una batteria da 4500 mAh e, combinato con lo schermo 1080p, permette oltre 13 ore di riproduzione video con luminosità al 75%. Dunque davvero ottima, e in grado di superare agevolmente il giorno di autonomia.

Il telefono è dotato di ricarica rapida da 22 W, ricarica wireless e ricarica wireless inversa. Impiega circa 90 minuti per raggiungere la carica completa.

Eccellente il comparto fotografico. L’S20 FE ha tre fotocamere sul retro: una fotocamera principale da 12 megapixel, f/1.8; una fotocamera grandangolare da 12 megapixel, f/2,2 e un teleobiettivo 3x da 8 megapixel, f/2,4. Troviamo una fotocamera da 32 megapixel sul fronte.

Lo Space Zoom 30x è davvero impressionante, e l’unione tra zoom ottico 3x e zoom 30x offre davvero eccellenti risultati. Complessivamente tutte le immagini scattate sono in altissima qualità, e di grande nitidezza soprattutto in luce diurna. Pecca un po’ in condizioni di scarsa luminosità, ma più che perdonabile.

Il Galaxy S20 FE 5g perfeziona piuttosto che innovare e lo fa davvero bene.

È un telefono che si sbilancia su cosa puntare e cosa no: sì ad un chipset Snapdragon 865 e un solido obiettivo 3x e no a design in vetro (costoso) o ad una esagerazione di megapixel.

E al momento della stesura di questo articolo, l’S20 FE è il miglior smartphone da 500 euro firmato Samsung, che francamente non ha troppo da invidiare alla controparte top di gamma da quasi 1000 euro.

PRO

  • Stupendo display a 120 Hz
  • Buona batteria
  • Potente sistema a tripla fotocamera
  • Prestazioni eccellenti

CONTRO

  • Il caricatore rapido costa di più
  • Camera non top in scarsa luminosità

Samsung – Galaxy S20 FE – Prezzo: 489,00 euro


Miglior iPhone 500 euro

3. Apple – iPhone XR

iphone xr miglior iphone 500 euro
  • Display: 6,1’’ Liquid Retina HD (LCD)
  • Chipset: Apple A12 Bionic Neural Engine
  • Memoria archiviazione: 64 GB / 128 GB
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Batteria: 2942 mAh, ricarica rapida da 18 W o wireless
  • Fotocamera: camera posteriore da 12 MP
  • Peso: 194 g

Con l’iPhone XR, Apple ha creato un iPhone che offre il 95% dell’esperienza iPhone XS di fascia alta, al 75% del prezzo. Sì, ci sono dei compromessi: lo schermo e la fotocamera fanno piccoli passi indietro rispetto ai modelli XS, insieme ad alcune altre funzionalità.

Tuttavia io resto fermamente convinto che questo sia il miglior iPhone in commercio per qualità prezzo.

L’iPhone XR è dotato di un chip A12 Bionic a 7 nanometri che è più veloce ed efficiente dell’A11 dell’iPhone X di precedente generazione.

Affiancato da un 3 GB di RAM, e capacità da 64 o 128 GB si tratta di un iPhone che mantiene gli standard di reattività tipici di Apple.

Ci sono due core ad alte prestazioni nell’A12 che sono calcolati al 15% più veloci dell’A11 Bionic e quattro core ad alta efficienza che consumano fino al 50% in meno di energia. L’A12, combinato con una batteria più grande, consente una durata della batteria inaspettatamente lunga per un iPhone.

Con 2942 mAh di batteria l’iPhone XR offre fino a 25 ore di conversazione, e 15 ore di utilizzo di Internet. È un iPhone che copre tranquillamente tutta la giornata, e a volte la supera.

Davvero utile il Face ID, caratteristica unica di Apple per qualità e precisione. Utilizza una scansione facciale 3D dettagliata che non può essere ingannata da una foto, una maschera o altre imitazioni facciali. Nettamente più reattiva della lettura di impronte.

Il comparto fotografico utilizza un sistema di fotocamere a obiettivo singolo, ma è una fotocamera davvero ben sfruttata, particolarmente potenziata da un punto di vista software. Nonostante possa sembrare “piccola”, è la dimostrazione che i MP non sono tutto.

Le foto dell’IPhone XR sono luminose e nitide in tutte le condizioni di luminosità, e anche i video sono estremamente a fuoco e luminosi. Sorprendentemente sopra la media.

Altre caratteristiche degne di nota sono la ricarica wireless, il suppporto Dual Sim, e l’NFC per i pagamenti contact less.

Concludiamo.

L’iPhone XR è il meno costoso della famiglia, ma offre la maggior parte delle funzionalità di iPhone X e XS, tra cui un eccellente schermo (comodo da maneggiare), prestazioni veloci, Face ID, ricarica wireless e una fotocamera buona quanto l’iPhone XS.

Vero, non troviamo zoom ottico e i 64GB di memoria non sono tantissimi. Tuttavia tutto sommato l’iPhone XR è il miglior iPhone in assoluto per rapporto qualità prezzo, offrendo la maggior parte dei vantaggi dell’XS per molti soldi in meno.

PRO

  • Capace quasi quanto gli iPhone superiori (a 300 euro in meno)
  • Ottima durata della batteria per un iPhone
  • Fotocamera convincente in ogni occasione
  • Estremamente reattivo
  • Attraente gamma di colori

CONTRO

  • Alcune app non sono ancora completamente ottimizzate
  • Memoria di archiviazione sotto la media

Apple – iPhone XR – Prezzo: 569,00 euro


Miglior smartphone sotto i 500 euro

4. Xiaomi – Mi 10T Pro

  • Display: 6,67’’ FHD+ AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 865 Plus
  • Memoria archiviazione: 128 GB
  • Memoria RAM: 8 GB
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida da 33 W
  • Fotocamera: Quad camera posteriore da 108 MP
  • Peso: 218 g

Lo Xiaomi Mi 10T Pro è uno smartphone di valore enorme, anche considerato che è crollato di prezzo rispetto all’uscita.

Parliamo di uno smartphone con un potente chipset Snapdragon 865 di ultima generazione, affiancato a 8 GB di RAM LPDDR5 che esegue a reattività elevatissime, il che rende anche lo Xiaomi 5G veramente uno smartphone potente.

Non credo che esista un processo / app che questo Mi 10T Pro non sia in grado di gestire. Anche la qualità costruttiva è di prim’ordine, nonostante la mancanza di resistenza all’acqua.

L’unico problema semi-serio potrebbe essere lo spessore e il peso, insieme al posizionamento del volume nella mano destra e agli ingressi di potenza: è uno smartphone piuttosto grande e dunque ne dobbiamo essere consapevoli.

Lo schermo dello Xiaomi Mi 10T Pro è la sua caratteristica più interessante. Contiene un LCD IPS da 6,67 pollici, con risoluzione 2.400 x 1.080. Ma la ragione principale per cui si distingue è la frequenza di aggiornamento di 144 Hz. Questa permette che i giochi compatibili siano estremamente fluidi e, insieme all’elevata velocità di polling dello schermo, sono garantite prestazioni veramente da top di gamma.

I lcomparto fotografico è buono, senza eccellere. Da un punto di vista degli obiettivi troviamo 108 MP nel retro e 20 MP nel frontale. Le immagini risultano nitide e sono più che sufficienti per l’uso di base o per non-professsioinsti. Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione peggiorano rapidamente, ma questo è standard sulla maggior parte dei telefoni e più che perdonabile.

Lo Xiaomi MI 10T Pro è da premiare anche in termini di batteria. È alimentato da una mega batteria da 5000 mAh e dotato di una frequenza di aggiornamento variabile a risparmio energetico.

Non a caso, in un giorno “tipico” arriva a fine giornata con metà carica. Significa che senza troppa fatica è un telefono che può resistere anche due giorni senza ricarica.

La velocità di ricarica è solida, grazie ai 33W di potenza assorbibile impiega circa un ora per ricaricarsi completamente. Non male davvero.

Sommando tutte queste caratteristiche, si ottiene uno smartphone veramente di alto livello, con un fascino aggiuntivo dato da uno schermo con una frequenza massima elevatissima, da ben 144 Hz.

Uniamo tutto questo al fatto che si può trovare ad un prezzo veramente scontato rispetto all’uscita, ed ecco che stiamo parlando di uno smartphone sotto i 500 euro davvero eccellente per qualità prezzo.

PRO

  • Display veloce da 144 Hz
  • Ottime foto sia in luce che al buio
  • Eccellente rapporto qualità prezzo
  • Processore veloce e reattivo
  • Buona durata della batteria
  • Scanner di impronte digitali eccellente

CONTRO

  • Il retro si sporca facilmente
  • LCD invece che OLED

Xiaomi – Mi 10T Pro – Prezzo: 480,00 euro


Miglior telefono 400 euro per qualità prezzo

5. OPPO – Reno4 Pro

OPPO Reno4 Pro smartphone 400 euro
  • Display: 6,5’’ FHD+ AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 720G 5G
  • Memoria archiviazione: 256 GB
  • Memoria RAM: 12 GB
  • Batteria: 4000 mAh, ricarica rapida da 65 W
  • Fotocamera: Tri camera posteriore da 48 MP
  • Peso: 172 g

Oppo Reno 4 Pro 5G è uno smartphone da 400 euro capace di competere con chiunque, sotto ogni punto di vista.

Lo schermo del telefono è AMOLED, con tutti i vantaggi che ne derivano. È luminoso e contrastato, con colori vividi e ricchissimi. Ha anche il vantaggio aggiuntivo di una frequenza di aggiornamento di 90 Hz, che corrisponde ad una ottima media fra fluidità del display e salvaguardia della batteria.

La serie Snapdragon 700 di Qualcomm è particolarmente popolare nella fasica media degli smartphone, ed è la scelta di questo OPPO. Il chipset da 765G è affiancato da una generosa RAM da 12 GB e 256 GB di spazio di archiviazione, che sono più che sufficienti per qualsiasi esigenza…per diversi anni a venire.

Il comparto hardware non ha davvero rallentamenti. In effetti, per la maggior parte delle attività, questo OPPO si comporterà come e quanto cellulari da top di gamma. È veloce e reattivo, in parte per la fluidità del display, in parte perché la piattaforma 765G è abbastanza potente.

Va detto, in ogni caso, che lo Snapdragon 765G appartiene ad una generazione precedente rispetto alla serie 8 che già troviamo su alcuni mid range. Ad oggi, tuttavia, l’esperienza utente resta ottima in tutti i casi.

La batteria da 4000 mAh è quasi standard in termini di capacità. Copre bene la giornata, ed è calibrata per  90Hz di frequenza del display. Diciamo che svolge bene il suo compito.

Nota a parte invece per la tecnologia di ricarica flash Super VOOC 2.0 da 65 W: permette la ricarica dallo 0% al 66% in soli 15 minuti e terminerà completamente la carica in 35 minuti.

La fotocamera principale da 48 megapixel di Oppo Reno 4 Pro è affiancata da una fotocamera ultra grandangolare da 12 megapixel e da un obiettivo zoom 2x da 13 megapixel. Quello che è interessante qui è che l’ultra-wide da 12 megapixel viene anche etichettato come una fotocamera “notturna”. Questo è dovuto in gran parte al fatto che Oppo ha migliorato le prestazioni notturne, soprattutto durante le riprese video.

Nel complesso?

L’Oppo Reno 4 Pro è uno smartphone che garantisce prestazioni e l’affidabilità quotidiana. Non eccelle in niente di particolare, ma tiene l’asticella alta su tutti i punti.

Uno smartphone sotto i 500 euro di ottimo livello, perfetto per tutti i “gusti”.

PRO

  • Ricarica super veloce
  • Design distintivo e comodo da usare
  • Buon display e comparto audio
  • Ottime foto e video in scarsa illuminazione

CONTRO

  • Chipset più vecchio rispetto ad altri competitor

OPPO – Reno4 Pro – Prezzo: 429,00 euro


Miglior smartphone 400 euro per batteria

6. Samsung – Galaxy A72

samsung galaxy a72 smartphone sotto i 400 euro
  • Display: 6,7’’ FHD+ Super AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 720G
  • Memoria archiviazione: 128 GB
  • Memoria RAM: 6 GB
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida da 15 W
  • Fotocamera: Tri camera posteriore da 64 MP
  • Peso: 203 g

Il Galaxy A71 è stato uo smartphone sotto i 500 euro di grande successo.

Il successore, l’A72 porta miglioramenti abbastanza significativi, tra cui un’elevata frequenza di aggiornamento di 90 Hz, una batteria da 5.000 mAh e un sistema di fotocamere molto efficace. Ma vediamolo più nel dettaglio.

Circondato da cornici relativamente sottili, lo schermo del Galaxy A72 è un Super AMOLED Plus, cpace di offrire profondi e colori ricchi, ma non troppo saturi, ed è sicuramente un piacere da guardare.

Un notevole aspetto da considerare è il grado di protezione da acqua e polvere IP67, che purtroppo mancava all’A71. Questa funzione è un’aggiunta importante, soprattutto nel segmento di telefoni di questa fascia, spesso assente.

Il Galaxy A72 viene fornito con Snapdragon 720G, un leggero aggiornamento rispetto allo Snapdragon 730 dello scorso anno su A71. Nel complesso, apporta un piccolo miglioramento alla velocità della CPU, ma è in grado di gestire le attività quotidiane, come la navigazione sui social media e lo streaming video, con facilità.

Archiviazione e RAM sono nella media per la fascia di prezzo, rispettivamente in 128GB e 6 GB.

Una delle aree in cui l’A72 offre aggiornamenti tangibili sia rispetto ai predecessori e alle altre serie minori Samsung è il comparto fotocamere. Si basa ancora su una fotocamera principale Quad-Bayer da 64 MP, con un’apertura f / 1.8 abbastanza ampia.

Il risultato sono fotografie eccellenti in tutti i casi, anche in condizioni di scarsa visibilità. Notevole anche la stabilizzazione video, che si mantiene sempre ben luminosa e a fuoco senza incertezze.

Eccellente infine la batteria da 5000 mAh che equipaggia il Galaxy A72, che non a caso Samsung chiama una batteria da “due giorni”. Ed è vero: la durata della batteria del telefono è, infatti, capace di sostenere due giorni di uso medio. I giochi e YouTube, ovviamente, consumano la batteria più velocemente, ma la grande batteria arriva a garantire quasi 15 ore di autonomia a schermo acceso.

È presente un caricabatterie da 15 W incluso nella confezione, che impiega un’ora e 27 minuti per caricare lo smartphone dallo 0 al 100%. Tuttavia è compatibile con caricabatterie fino a 25W.

Arriviamo al dunque.

Il Galaxy A72 è uno smartphone sotto i 500 euro di Samsung capace di offrire prestazioni affidabili davvero per diversi anni a venire.

Detto questo, il suo valore si basa su un mix di funzionalità molto particolare, tra cui qualità del comparto fotografico, impermeabilità, ed eccellente durata della batteria.

Se gli aspetti che “tocca”, sono proprio quello che stiamo cercando, non c’è davvero motivo per non sceglierlo!

PRO

  • Grande display OLED con frequenza di aggiornamento di 90 Hz
  • Fotocamera ottima in qualsiasi occasione di luminosità
  • Garantiti minimo 4 anni di aggiornamenti
  • Impermeabile
  • Ottima batteria

CONTRO

  • Nessun supporto 5G
  • Lettore impronta digitale non troppo preciso

Samsung – Galaxy A72 – Prezzo: 449,00 euro


Miglior smartphone sotto i 400 euro

7. OnePlus – NORD 5G

OnePlus NORD smartphone 300 euro
  • Display: 6,44’’ FHD+ AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 765G
  • Memoria archiviazione: 128 GB
  • Memoria RAM: 8 GB
  • Batteria: 4100 mAh, ricarica rapida da 25 W
  • Fotocamera: Quad camera posteriore da 48 MP
  • Peso: 184 g

OnePlus Nord è un eccellente smartphone di fascia media.

Parliamo di uno smartphone molto ben costruito con un ottimo display, prestazioni eccellenti e software pulito e scattante. Anche la durata della batteria è solida e la ricarica DASH di OnePlus continua ad essere incredibilmente veloce.

Nonostante 4115 mAh possano sembrare pochi, il Nord supera abbondantemente la giornata tipo. Grazie al chipset Snapdragon 765G a bassa potenza, il telefono raggiunge autonomie superiori alle 13 ore.

Una parte importante di questo smartphone è l’interfaccia utente. OnePlus ha scelto con cura un linguaggio di design che imita da vicino il design di Google. Questo dà all’utente l’impressione di utilizzare un’interfaccia utente molto più personalizzabile.

Questa personalizzazione funziona a tutti i livelli, dal programma di avvio alle app OnePlus predefinite, al sistema operativo stesso.

Oltre alla pulizia, OnePlus ha anche dato la priorità alla velocità. Ciò implica avere animazioni e transizioni più rapide e identificare i punti di stress per eliminare eventuali puntamenti o cadute di fotogrammi. Ciò ha portato a un’interfaccia utente coerente e fluida che è una gioia da usare, specialmente su questi display ad alta frequenza di aggiornamento.

Anche dal punto di vista del gaming, il telefono di comporta bene senza surriscaldare. Parliamo d’altra parte di un telefono da ben 8GB di RAM, praticamente una memoria che ormai supera quella di alcuni PC di fascia media!

OnePlus Nord ha il maggior numero di fotocamere per qualsiasi telefono OnePlus; quattro sul retro e due sul davanti. Tutto sommato, tuttavia, la qualità delle immagini non è così esaltante come altri. Forse questo è uno dei pochi aspetti “medi” di questo smartphone.

Vero, comparto fotografico e batteria sono solo nella “media”…ma tutto il resto è ai massimi della categoria in questa fascia di prezzo.

Un altro problema è che spesso non si trova!

PRO

  • Buon design e qualità costruttiva
  • Buone prestazioni complessive del display
  • Interfaccia utente veloce e reattiva
  • Buona durata della batteria con ricarica rapida

CONTRO

  • Fotocamera migliorabile
  • Disponibilità limitata

OnePlus – NORD 5G – Prezzo: 369,00 euro


Smartphone sotto 400 euro 108 MP

8. Xiaomi – Mi 10T

Xiaomi Mi 10T smartphone 300 euro
  • Display: 6,67’’ FHD+
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 865 5G
  • Memoria archiviazione: 128 GB
  • Memoria RAM: 6 GB
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida da 33 W
  • Fotocamera: Tripla fotocamera posteriore da 108 MP
  • Peso: 216 g

Xiaomi Mi 10T è uno smartphone dall’eccezionale rapporto qualità-prezzo con uno schermo fluido e di grandi dimensioni, realizzato su misura per i giochi e la visione di film.

Ma andiamo con ordine.

Questo è probabilmente uno dei migliori LCD sul mercato. Il display 20: 9 da 6,67 pollici con risoluzione 1080 x 2400px colpisce per l’elevata luminosità, il supporto HDR10 + e una frequenza di aggiornamento di 144Hz. Questo è forse uno dei pannelli LCD più avanzati da utilizzare per i giochi, principalmente per il supporto della sincronizzazione adattiva.

Davvero interessante la funzione di sincronizzazione adattiva: il sistema è in grado di rilevare immagini e animazioni statiche. Non appena si interrompe l’interazione con il display, la frequenza di aggiornamento viene regolata a 60Hz e talvolta a 50Hz e quando si tocca il display, riprende fino a 144Hz o il massimo consentito a seconda delle impostazioni.

Questo incide anche sulle prestazioni della batteria, che non deve sostenere costantemente una frequenza troppo elevata. Il risultato è una durata della batteria eccellente, che anche su un uso intenso (come con gaming durante la giornata) supera il giorno e mezzo di autonomia.

La variante base del Mi 10T offre 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, gestito da un potente processore Qualcomm Snapdragon 865 e una CPU Octa-Core. È garantita anche la compatibilità con il 5G.

La somma delle caratteristiche lo rende veramente un telefono potente, per certi aspetti paragonabile ad alcuni smartphone ben più costosi. Sfortunatamente, non c’è uno slot per schede microSD.

La fotocamera è un altro aspetto davvero impressionante di questo smartphone. Con i suoi 108 MP, la telecamera posteriore è in grado di offrire immagini mostruosamente dettagliate, in qualsiasi condizione di luce. Ottima anche da questo punto di vista.

Parliamoci chiaro. Era uno smartphone 500 euro in data di uscita. Oggi invece è diventato ampiamente uno smartphone sotto i 400 euro, rendendolo particolarmente appetibile.

Mi raccomando, se lo compriamo online attenzione al fatto che non sia brandizzato!

PRO

  • Eccellente per il gaming
  • Schermo super veloce da 144 Hz
  • Prestazioni solide
  • Buona durata della batteria
  • Fotocamera molto potente

CONTRO

  • Design un po’ pesante

Xiaomi – Mi 10T – Prezzo: 329,00 euro


Miglior Smartphone 300 euro Samsung

9. Samsung – Galaxy A52

smartphone samsung 400 euro galaxy a52
  • Display: 6,5’’ FHD+ Super AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 750G
  • Memoria archiviazione: 128 GB, slot microSD
  • Memoria RAM: 6 GB
  • Batteria: 4500 mAh, ricarica rapida da 25 W
  • Fotocamera: Quad camera posteriore da 48 MP
  • Peso: 189 g

Sul lato Android, il Galaxy A52 5G è una delle opzioni più interessanti. Include alcune funzionalità che non sono troppo comuni, come lo schermo con frequenza di aggiornamento rapido, un grado di resistenza all’acqua IP67 e la garanzia del Gorilla Glass 5.

Lo schermo da 6,5 pollici dell’A52 è un display OLED con un ottimo contrasto, davvero gradevole da utilizzare. Ma la sua caratteristica migliore è la frequenza di aggiornamento di 120Hz che conferisce un aspetto molto più fluido alle animazioni e ai contenuti mentre si utilizza.

Probabilmente vedremo presto questa funzione farsi strada in più smartphone, ma per ora l’A52 è uno dei pochi ad offrire uno schermo migliore dello standard 60Hz nella sua classe e rende l’esperienza di utilizzo del telefono davvero appagante.

Il telefono nelle prestazioni si comporta bene per la sua classe di prezzo, con un processore Snapdragon 750G e 6 GB di RAM. L’archiviazione è buona, con 128 GB interni espandibili fino a 1 TB.

Nonostante un display affamato di energia, la batteria da 4500 mAh del Galaxy A52 è in grado di garantire ottime prestazioni, tipicamente superiori alla giornata tipo.

Nel complesso tutta la parte software è fluida, senza puntamenti evidenti. Per una grande fetta di utenti che utilizzano principalmente il solito set di app, le prestazioni saranno più che soddisfacenti. Vale la pena ricordare che esiste una variante di RAM da 8 GB con lo stesso spazio di archiviazione.

Uno dei punti meno luminosi dell’A52 5G è l’attuale versione di Samsung di Android, che mette sul telefono molte app pre-scaricate che probabilmente non vuoi, compreso le notifiche push del meteo, che io odio.

Per una skin Android più pulita dovrai fare una bella pulizia disinstallandone parecchie e bloccando le notifiche di quelle che non possono essere disinstallate.

Tutto sommato, parliamo di uno smartphone Galaxy che viene offerto ad un rapporto qualità prezzo a mio avviso ottimo.

È vero, alcuni competitor (che vedremo) offrono prestazioni ancora più elevate, ma Samsung resta la scelta preferita ancora di molti, per quello che trasmette in termini di affidabilità (discutibile o meno).

Tutto sommato, a mio parere, A52 resta senza dubbio una scelta solida per chi cerca uno smartphone sotto i 400 euro che possa durare diversi anni.

PRO

  • Belle opzioni di colore e nuova finitura setosa
  • Classificazione IP67 (impermeabile) con Gorilla Glass 5
  • Display AMOLED luminoso con frequenza di aggiornamento di 120 Hz
  • Durata della batteria solida
  • Promessa di aggiornamenti del SO

CONTRO

  • Nella confezione viene fornito un caricabatterie di base da 15 W anche se è supportata la ricarica da 25 W
  • Chipset non al top per il prezzo

Samsung – Galaxy A52 – Prezzo: 309,00 euro


Miglior Smartphone 300 euro Xiaomi

10. Xiaomi – Mi 11 Lite

Xiaomi Mi 11 Lite smartphone sotto 300 euro
  • Display: 6,55’’ FHD+ AMOLED
  • Chipset: Qualcomm Snapdragon 732G
  • Memoria archiviazione: 128 GB
  • Memoria RAM: 8 GB
  • Batteria: 4250 mAh, ricarica rapida da 33 W
  • Fotocamera: Tri camera posteriore da 64 MP
  • Peso: 196 g

Xiaomi ha rilasciato uno smartphone di fascia media nella serie Mi 11, che ha lasciato sbalorditi parecchi addetti ai lavori, me compreso. l Mi 11 Lite.

Il produttore cinese pubblicizza il modello Lite come lo smartphone 5G più sottile al mondo. Il Mi 11 Lite è alimentato da uno Snapdragon 732G.

Questo smartphone di fascia media è dotato di un modulo Wi-Fi 6, un sistema a tripla fotocamera e altoparlanti stereo. Il Mi 11 Lite ha uno schermo AMOLED da 6,55 pollici, che è solo 0,53 mm di larghezza. È quasi mezzo millimetro più sottile di un tipico schermo LCD.

La versione con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna è sbarcata poco sotto i 400 euro, ma si trova già in forte sconto. In questi casi è un best buy.

Cinque minuti in mano e ci si innamora della scocca lucida ed elegante del telefono. Nota di merito al design.

Il Mi 11 Lite esegue una MIUI 12 basata su Android 11, il che significa che ha una skin personalizzata e funzionalità extra. In effetti, viene fornito con molte opzioni di personalizzazione e impostazioni definite dall’utente.

Date le sue specifiche hardware, la fluidità è praticamente garantita. Le attività quotidiane come e-mail, social media e messaggistica viaggiano rapidamente, ma si adatta bene anche ad app più pesanti come il gaming, senza entrare in crisi. La frequenza di aggiornamento di 90Hz fa il resto.

La batteria può sembrare relativamente piccola, paragonata agli altri, ma è calibrata per coprire la giornata. Durerà più di 12 ore, quindi saprà coprire la giornata tipo, anche con delle app pesanti nel mezzo.

Bene anche le foto. La fotocamera da 64 megapixel è convincente, e riesce a lavorare bene in condizioni anche piuttosto buie.

Detto tutto questo, a mio parere lo Xiaomi Mi 11 Lite è uno smartphone di fascia media che si distingue. Dal momento in cui lo guardi fino a quando inizi a giocare con i temi e a personalizzare le foto e le prestazioni complessive.

Non è un telefono perfetto, ovviamente. Nessuna resistenza all’acqua, non offre la ricarica wireless e non ha la connettività 5G.

Tuttavia, se questi non son problemi insormontabili, stiamo parlando di un “piccolo mostro” di potenza, capace di mettere al muro smartphone che costano anche centinaia di euro in più. Difficilmente si rimarrà delusi.

PRO

  • Accattivante design in vetro, incredibilmente leggero
  • Ottimo schermo OLED, aggiornamento a 90 Hz, HDR10
  • Ottima qualità di foto e video

CONTRO

  • Un chipset più veloce sarebbe stato più attraente
  • No 5G

Xiaomi – Mi 11 Lite – Prezzo: 299,00 euro


Miglior smartphone 500 euro Apple

11. Apple – iPhone SE

miglior iphone economico iphone SE
  • Display: 4,7’’ HD Retina
  • Chipset: A13 Bionic Neural Engine
  • Memoria archiviazione: 64 GB
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Batteria: 1821mAh, ricarica rapida da 15 W
  • Fotocamera: Camera posteriore da 12 MP
  • Peso: 148 g

Non tutti amano Android, e anzi, non sono in pochi a chiedermi qual è il migliore iPhone per rapporto qualità prezzo.

Bene, l’SE è uno iPhone economico a tutti gli effetti per gli standard Apple, e si posiziona certamente come uno dei più interessanti smartphone sotto i 500 euro in assoluto.

L’iPhone SE è riconosciuto come un telefono che trova il giusto equilibrio tra fotocamera, qualità costruttiva, velocità, durata della batteria, software e longevità.

Nato nel 2020, l’iPhone SE segue una formula molto collaudata che garantisce una longevità altissima. Ha lo stesso corpo e lo schermo LCD da 4,7 pollici che Apple ha utilizzato dall’iPhone 8. Questo pone il display come uno dei più piccoli del settore, cosa particolarmente amata da alcuni.

È un design familiare e non uno particolarmente moderno. In cambio, al suo interno c’è una buona proposta. L’SE fa parte della generazione del processore A13 Bionic, che resta ancora uno dei processori più veloci in assoluto su qualsiasi telefono, ma soprattutto in questa fascia di prezzo.

Il motivo per cui quel processore è davvero importante, tuttavia, è la longevità complessiva. Apple supporta costantemente i suoi telefoni per quattro o più anni con aggiornamenti software. (Questo è in opposizione ad Android, dove ottenere aggiornamenti software è ancora una lotta.) Quindi la scelta di Apple di un processore veloce significa che, negli anni, l’iPhone SE sarà ancora aggiornato e fluido nonostante gli aggiornamenti iOS .

La durata della batteria è buona ma non la migliore della categoria. Durerà circa un giorno. Fortunatamente, questo iPhone supporta la ricarica wireless, che è ancora rara a questo prezzo. E poiché ha la stessa forma dell’iPhone 6, 6S, 7 e 8, c’è un enorme ecosistema di caricabatterie e custodie per questo.

L’iPhone SE ha solo una fotocamera sul retro e una sola fotocamera selfie sul davanti, rispettivamente da 12 megapixel e 7 megapixel. Nessuno dei due comparti è eccezionale, ma entrambi sono significativamente migliori di quelle forniti da Apple nei vecchi iPhone. Va detto, tuttavia, che Apple offre una varietà di funzioni molto interessante e facile da usare, inclusi ritratto e HDR.

Arriviamo al dunque.

So bene che i prodotti Apple accendono sempre discussioni fra chi li ama e chi li odia.

Il punto qui è capire che Apple ha provato ad offrire un iPhone con caratteristiche di base, ad uno dei prezzi più bassi che si possano ricordare per uno smartphone Apple.

Lo consiglio?

Se amiamo l’ecosistema Apple, questo iPhone non ha niente di sbagliato e, anzi, sono sicuro verrà scambiato tantissimo anche nei prossimi anni.

In questo senso, se pensiamo di comprarlo per poi magari rivenderlo fra un paio d’anni, è uno di quelli che offre un valore garantito nel tempo come nessun altro.

PRO

  • Compatto e leggero, resistente all’acqua
  • Schermo luminoso e ad alto contrasto
  • Prestazioni eccezionali dal chip A13
  • Touch ID e Face ID davvero precisi e reattivi
  • Buone foto, eccellenti video a stabilizzazione efficiente
  • A prova di aggiornamenti grazie al chipset moderno
  • Il valore del telefono resiste negli anni

CONTRO

  • Batteria al limite: copre la giornata
  • Caricabatterie nella confezione da 5W lento

Apple – iPhone SE – Prezzo: 439,00 euro


Domande Frequenti

➤ Qual è il migliore smartphone sotto i 500 euro?

Come visto in elenco degli ottimi telefoni da 500 euro sono gli OnePlus e gli Xiaomi Mi. I cinesi infatti emergono per rapporto qualità prezzo. Apple e Samsung fanno pagare un po’ troppo il “brand” anche se ognuno offre caratteristiche interessanti, come abbiamo visto

➤ Archiviazione di uno smartphone sotto i 500 euro: quanto aspettarsi?

Lo spazio di archiviazione, la cosiddetta “memoria interna”, è un parametro fondamentale. Spesso ci si dimentica che la Scheda SD non può sostituire l’archiviazione interna, ma casomai può aiutare a memorizzare i file multimediali.
Una memoria di archiviazione adeguata per uno smartphone 500 euro è di 128 GB (che a volte troviamo anche in telefoni da 300 euro). Alcuni smartphone “peccano”, tipicamente Apple (che però offre storage in Cloud), mentre alcuni arrivano addirittura a ben 256 GB, come abbiamo visto in elenco.

➤ RAM in uno smartphone sotto i 500 euro: quanto aspettarsi?

In questo caso è più difficile fare un paragone, perché più che la RAM è la qualità del chipset a rendere uno smartphone particolarmente fluido o meno. Generalizzando, aspettiamoci 8 GB di RAM per smartphone da 400 euro. Un telefono da 500 euro può anche raggiungere i 12 GB di RAM.

➤ Quanto è grande uno smartphone da 6 pollici?

Uno smartphone da 6 pollici ha una diagonale di 15,2 cm, ossia 13,28 cm di altezza e 7,47 cm di larghezza. Uno smartphone da 6,67” misurerà circa 16 cm x 7,4 cm x 0.8 cm di spessore.

➤ Quanto mi devo aspettare che durino smartphone 400 e 500 euro?

Uno smartphone con buone caratteristiche hardware, se non lo facciamo volare eccessivamente per casa, può durare agevolmente 3 anni. Sinceramente non mi stupirei nel vedere uno smartphone da 500 euro ben funzionante anche fra 5 anni.

➤ È vero che gli iPhone sono gli unici telefoni che mantengono il valore?

Premesso che ogni modello fa storia a sé, è vero che gli iPhone usati mantengono meglio il valore rispetto agli Android. Un iPhone perde circa il 20% del suo valore all’anno, mentre un Android perde circa il doppio. Per questo gli iPhone sono preferiti se si pensa di vendere il telefono in un secondo momento.

ECCO DUNQUE QUELLI CHE RITENGO I MIGLIORI SMARTPHONE SOTTO I 500 EURO, PER OGNI ESIGENZA!

Aggiorno regolarmente la classifica, quindi troverai costantemente i dispositivi top per qualità prezzo (che non necessariamente sono quelli usciti negli ultimi mesi…)!

Come sempre, in caso di domande o se vuoi confrontarti mi trovi a disposizione nei commenti.

Alla prossima!

Matteo
Ciao! Sono Matteo e mi occupo di informatica per passione e professione. Ho un negozio di informatica da diversi anni in provincia di Modena e mi occupo sia di vendita prodotti che assistenza tecnica. Ho iniziato a lavorare su Techplaza per hobby, ma il rapporto coi lettori lo ha reso ormai un progetto che amo come e quanto il mio lavoro. Mi fanno sempre piacere le domande sotto ai miei articoli, perchè vuol dire che scrivo cose interessanti (spero). Dunque se non sono stato chiaro in qualcosa... chiedimi pure!

Ti potrebbe interessare

4 COMMENTS

Commenti
Notify of
guest
4 Commenti
Più votati
Nuovi Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Elena
Elena
1 month ago

Ciao Matteo, volevo chiederti, consideri l’iPhone 8 un cellulare che ha ancora senso acquistare? Diciamo sui 300 euro, potrebbe valerne la pena? E se sì, quanta vita puotrebbe avere ancora? Grazie!

Luca
Luca
1 month ago

Ciao Matteo, complimenti per l’analisi molto chiara e interessante.
Per un budget sui 500 euro, a parità di prezzo tu compreresti OnePlus 8T o Samsung Galaxy S20 FE? Hai mai avuto One Plus ti sei trovato bene, o i Samsung sono più affidabili?
Grazie

Dubbi? Cerca qui!

Da non perdere