Monitor Ps5: 11 TOP per ogni Budget – Classifica 2021

La ricerca di un monitor PS5 va fatta con molta più cura di quanto non si creda.

Le variabili di cui tenere conto non sono tantissime, ma vanno conosciute. Per questo oggi proverò ad aiutarti a trovare il miglior monitor per PS5 oggi in commercio.

Per aiutarti a trovare la scelta giusta, abbiamo redatto un elenco dei migliori monitor da gioco per PS5 che presentano specifiche ottime e display adatti a sessioni di gioco di qualità. Inoltre, i monitor 4K sono sempre più diffusi e abbiamo incluso anche monitor 4K per PS5.

Ma come vedremo, non sempre un monitor 4K è sinonimo di buona esperienza di gioco!

Tutti i monitor che analizzeremo sono compatibili con PSS e PSS Digital Editions.

Ti potrebbero anche interessare:
Monitor 4K: i 9 Top UHD
Smart Tv 55 pollici: le Top per Q/prezzo

Ogni monitor che vedremo oggi è selezionato per andare incontro a specifiche esigenze, quali:

  • Qualità video
  • Reattività
  • Assenza di ghostin
  • Budget

Ti garantisco che a fine classifica avrai trovato davvero il miglior monitor Play Station 5 per le TUE esigenze

Monitor PS5: le 5 specifiche da conoscere

Ci sono alcune caratteristiche di base che bisogna conoscere quando si va a scegliere un monitor per Ps5. Ho deciso di citarle brevemente, in modo che ognuno di noi possa fare una scelta consapevole nella scelta del proprio monitor per PS5.

1) PS5 supporta la risoluzione 1440p?

Questa è una grande domanda da parte di tutti i fan di PS5 e Sony ha ufficialmente rivelato tutto sulla compatibilità di 1440p con PS5.

La Play Station 5 non supporta la risoluzione 1440p. Quindi, se sei un giocatore di PC che utilizza un monitor da gioco 1440p che desidera passare a PS5, potrebbe essere necessario aggiornare il monitor di gioco per utilizzare la PS5 al suo massimo potenziale.

PS5 supporta risoluzione 4K, ma non QHD (detta anche 2K)

È comunque possibile utilizzare un monitor da gioco 1440p ma si otterrebbe un output a 1080p a 120 Hz. Alcuni produttori di monitor come Samsung e MSI stanno eseguendo un aggiornamento del firmware in cui forniscono una risoluzione 3840x2160p anche su monitor da gioco 1440p. Se utilizzi un monitor da gioco Samsung o MSI, assicurati di aggiornare il firmware del monitor da gioco.

Dunque cosa ne penso dei monitor a 1440p? Diciamo che se l’utilizzo è esclusivo per giocare alla PS5 consiglio monitor a 1080p o monitor a 4K. Altrimenti, i monitor a 1440p restano comunque una soluzione interessante per qualità prezzo, soprattutto nei formati a 27 pollici.

2) La Playstation 5 supporta HDMI 2.1?

HDMI 2.1 è l’ultima versione di HDMI, unico hardware in grado di supportare video in 4K a 120FPS.

PS5 supporta anche il gameplay 4K 120FPS.

Sony ha rivelato che il cavo in dotazione nella confezione IDSS è Ultra High-Speed HDMI 2.1. Quindi il cavo in dotazione è compatibile con HDMI 2.1, la massima velocità. Questa è un’ottima notizia per la community di fan di PS5 in quanto potranno godersi i giochi 4K a 120 FPS e 8K a 60 FPS.

HDMI 2.1 è pienamente retrocompatibile ed è pertanto perfettamente utilizzabile con le risoluzioni già presenti nelle specifiche delle precedenti versioni.

A seguire tutte le risoluzioni supportate e il relativo frame rate:

  • Ultra HD (3840 x 2160 pixel) a 50 / 60 fps
  • Ultra HD (3840 x 2160 pixel) a 100 / 120 fps
  • 5K (5120 x 2160 pixel) a 50 / 60 fps
  • 5K (5120 x 2160 pixel) a 100/120 fps
  • 8K (7680 x 4320 pixel) a 50 / 60 fps
  • 8K (7680 x 4320 pixel) a 100 / 120 fps
  • 10K (10240 x 4320 pixel) a 50 / 60 fps
  • 10K (10240 x 4320 pixel) a 100 / 120 fps

Il vero problema in questo caso è che si tratta di una tecnologia ancora non matura.

Attualmente i monitor compatibili con HDMI 2.1 sono praticamente introvabili. Per adesso, dunque, ci si deve inevitabilmente “accontentare” dei 2.0.

La soluzione? A dei prezzi “umani” possiamo trovare dei televisori con porte HDMI 2.1. Ne abbiamo citati alcuni. È l’unica soluzione per poter sfruttare la risoluzione 4K ad un frame rate di 120 Hz. (Ammesso che se ne abbia bisogno!).

3) Playstation 5 supporta la risoluzione 8K?

Per impostazione predefinita, Playstation 5 supporta la risoluzione 8K ma al momento non troverai alcun monitor da gioco 8K conveniente per PS5. La risoluzione 8K necessita ancora di penetrazione nel mercato e quei pochi 8K esistenti sono a mio avviso ancora troppo costosi.

Se l’8K è davvero la tua preferenza, puoi prendere in considerazione l’acquisto di un televisore 8K per PS5, ma la frequenza di aggiornamento sarà sempre limitata a 60 Hz.

Non noterai alcuna differenza significativa nella risoluzione 8K e 4K su uno schermo di piccole dimensioni.

Per una buona esperienza 8K, dovresti considerare almeno una TV da 65 pollici. Se desideri giocare a una frequenza di aggiornamento più elevata, dovresti prendere in considerazione una TV 4K con porta HDMI 2.1 che permetterà i 120 Hz.

Per riassumere il supporto per la risoluzione di PS5:

  • 60 Hz su risoluzione 8K (anche su HDMI 2.1)
  • 60 Hz su 4K (HDMI 2.0)
  • 120 Hz su risoluzione 4K (è necessario HDMI 2.1)
  • 120 Hz su risoluzione 1080p (HDMI 2.0 è sufficiente)

Un’altra cosa degna di nota è che non otterrai una frequenza di aggiornamento di 120 Hz se il gioco a cui stai giocando non lo supporta. Quindi assicurati che il tuo gioco supporti una frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

4) Playstation 5 supporta monitor da 144 Hz e 240 Hz?

In modo nativo, PS5 supporta frequenze di aggiornamento di 60 Hz e 120 Hz. A seconda del tipo di monitor che stai utilizzando, otterrai una frequenza di aggiornamento di 60 Hz o 120 Hz. Se hai già un monitor da gioco da 240 Hz o 144 Hz, PS5 regolerà automaticamente la frequenza di aggiornamento a 120 Hz o 60 Hz.

La frequenza di aggiornamento dipende dal monitor di gioco e dal cavo HDMI in uso. Su monitor a 144 Hz e 240 Hz, otterrai 120 Hz utilizzando il cavo HDMI 2.1, mentre su HDMI 2.0 otterrai 4K 60 Hz o 1080p 120 Hz.

Per concludere, se hai intenzione di acquistare un nuovo monitor per Play Station 5, dovresti considerare solo monitor da gioco da 120 Hz. Non ha senso acquistare monitor da gioco da 240 Hz per PSS (mentre ha senso per PC!).

5) PS5 usa Nvidia G-Sync o FreeSync?

La tecnologia di sincronizzazione adattiva è ben nota nella comunità dei giocatori di PC, mentre potrebbe sembrare nuova per i giocatori di console. Fondamentalmente, sia G-Sync che FreeSync mantengono l’equilibrio ottimale tra la GPU e la frequenza di aggiornamento del monitor che stai utilizzando in modo da ottenere fotogrammi al secondo fluidi senza alcun tearing dello schermo.

Durante una sessione di gioco, il refresh rate non rimane costante e, proprio come succede con i FPS (o frame per secondo), il suo valore fluttua ogni millisecondo.

A causa di queste fluttuazioni, i produttori di monitor e schede video hanno ideato il refresh rate variabile (o VRR). Questa tecnologia permette alle schede grafiche e agli schermi di uniformare costantemente i propri refresh rate e lavorare in sincronia.

Le due implementazioni più diffuse di questa tecnologia sono G-Sync di NVIDIA e FreeSync di AMD.

Visto che la nuova console di casa Sony ha una CPU AMD e una GPU con architettura Custom RDNA 2, i monitor compatibili con AMD FreeSync rappresentano la scelta migliore per giocare con PS5.

Vediamo ora i migliori monitor per PS5, in una classifica che manteniamo costantemente aggioranta!

Monitor PS5 e TV PS5: Classifica

1. Samsung TV – QLED Q74T

samsung-q70t-monitor-55-pollici
  • Dimensioni dello schermo: 55 pollici
  • Tipo di pannello: Qled tipo VA
  • Risoluzione: 4K
  • HDR: HDR10 +
  • Frequenza di aggiornamento: 120Hz
  • Tempo di risposta: 7 ms
  • Audio integrato: 20 Watt 2 canali

Iniziamo con l’unica soluzione ad un prezzo ragionevole per chi vuole a tutti i costi sfruttare la potenza del cavo HDMI 2.1, e della risoluzione 4K a 120 Hz.

In questo caso parliamo dell’unica TV per Play Station 5 che proponiamo in elenco. Si tratta dei nuovi modelli firmati Samsun Q70T.

Tutta la gamma 2020 di Samsung, anche i modelli non QLED, supportano la Game Mode automatica, funzione delle HDMI 2.1 che viene integrata ora in ogni televisore in uscita.

Diverso il discorso per il VRR, il refresh rate variabile, che sarà disponibile sia su Xbox Series X che su PS5. In questo caso i modelli 4K che la supportano sono i Q95T-Q90T, i Q80T e i Q70T, stessa cosa per il supporto al 4K a 120 Hz da fonte esterna. L’unico modello a non avere il 4K a 120 Hz è il Q80 nella variante da 49 pollici.

Q70T / Q74T è un Qled entry level, ed è il secondo Qled più economico del produttore coreano, ma offre un prodotto completo e funzionale, inclusivo di hdmi 2.1, pannello a 120Hz e Vrr.

In generale si può affermare che Q70T è l’erede di Q60R del 2019, Samsung nella serie T ha in effetti “scalato” la sua numerazione, di fatto Q60T ha un pannello a 60Hz e non supporta il VRR, due cose invece supportate nel 2019.

Questo porta alla conclusione che se utilizzate la TV anche per videogiocare, tra i Qled è meglio preferire questo Q70T rispetto al Q60T, che però vanta un prezzo più basso e la disponibilità dei piccoli formati.

Per quanto riguarda il modello Q80T, questo appartiene chiaramente a una categoria superiore, e principalmente differisce per la presenza di un local dimming a zone (FALD) e una retroilluminazione full-led.

La cosa che ci interessa, in relazione all’utilizzo con PS5 sono le porte.

Il Q70T ha quattro porte HDMI, di cui una che supporta eARC (canale di ritorno audio) e una che supporta HDMI 2.1. Include Wi-Fi per la connessione Internet wireless e ha una connessione Ethernet cablata. È possibile collegare una soundbar tramite audio digitale ottico e dispone anche di Bluetooth per collegare le cuffie in modalità wireless.

Le porte si trovano sul retro della TV, il che significa che devi spostare il televisore lontano dal muro per accedervi – non è un problema per la maggior parte delle persone, ma se ti ritrovi a cambiare frequentemente ciò che è collegato alla tua TV, potrebbe essere una scocciatura.

Parliamo di uno dei rarissimi display compatibili con la nuova HDMI 2.1. Fra pochi anni parleremo sicuramente d’altro, ma ad oggi si tratta del migliore compromesso fra qualità e prezzo per poter sfruttare la potenza della Play Station 5 al 100%. Infatti è compatibile sia col 4K che con le frequenze a 120Hz. Oggettivamente un’esperienza video (e sonora) di qualità superiore a qualsiasi monitor. Puntualizziamo però che si tratta però di un televisore, e non di un monitor!

PRO

  • Buon contrasto
  • Buona luminosità
  • Ottimo per il gaming
  • Compatibile con HDMI 2.1

CONTRO

  • Qualche oscuramento ai bordi
  • Audio migliorabile

Samsung TV – QLED Q74T, 55”, 4K, 120Hz – Prezzo consigliato: 1199,00 euro


2. LG – Ultragear 34GN850

monitor ps5 LG 34GN UltraGear
  • Dimensioni dello schermo: 34 pollici
  • Tipo di pannello: Nano IPS VA
  • Risoluzione: QHD
  • HDR: HDR 400
  • Frequenza di aggiornamento: 160 Hz
  • Tempo di risposta: 1ms
  • Audio integrato: no

Passiamo ad un monitor da gaming di qualità davvero eccezionale, sotto molti punti di vista.

Sebbene non sia ancora possibile ottenere il monitor perfetto, LG si è avvicinato con il suo 34GN850, spuntando molte delle caselle giuste sul foglio delle specifiche, inclusa una frequenza di aggiornamento di 160Hz sul suo pannello Nano-IPS di formato ultrawide, 98% DCI -Copertura P3, tempi di risposta di 1 ms, Adaptive-Sync, HDR400 e altro.

Insomma, parliamo davvero di un monitor da gaming eccellente, che si candida di diritto tra i migliori monitor PS5 di oggi in commercio.

A differenza della maggior parte dei concorrenti, LG posiziona l’IO posteriore orizzontalmente anziché rivolto verso il basso. Non ho mai utilizzato un monitor con IO posteriore a cui fosse così facile accedere.

Ti consigliamo di utilizzare il singolo connettore DisplayPort 1.4a per sbloccare la frequenza di aggiornamento di 144 Hz e la profondità di colore a 10 bit, poiché l’utilizzo di uno dei due ingressi HDMI limiterà la frequenza di aggiornamento massima a 85 Hz con colori a 10 bit.

Se stai cercando un ultrawide e cerchi la qualità dell’immagine, sei arrivato al display giusto.

L’LG 34GN850 racchiude un pannello Nano-IPS (la rotazione di LG su Quantum Dots) con risoluzione 3440 x 1440. LG promette una copertura dello spazio colore DCI-P3 del 98%. L’ampia gamma di colori crea un’immagine ricca che è davvero soddisfacente, ma attenzione. I tuoi vecchi display appariranno piuttosto piatti una volta che sarai abituato a questa vasta gamma.

Nel complesso, questo LG non è perfetto, ma comunque eccellente. La qualità costruttiva è certamente di qualche tacca sopra i display più economici, la qualità dell’immagine è sublime e la chiarezza del movimento nei giochi a frequenza di aggiornamento di 160Hz overcloccata, o anche allo standard 144Hz, è eccezionale.

Parliamo di un monitor eccellente non solo come display PS5, ma anche per produttività, lavoro o gaming da PC. Insomma, un monitor oggettivamente ottimo, che saprà regalare sessioni di gioco indimenticabili.

In questo caso da preferire per chi cerca una fluidità maggiore: i 120 Hz a 1 ms lo rendono tra i monitor più “veloci” e reattivi a disposizione sul mercato.

PRO

  • Eccellente qualità dell’immagine
  • Eccezionale chiarezza di movimento e reattività
  • OSD intuitivo, nitido e reattivo
  • Look molto accattivante
  • Curva uniforme e uniforme
  • Accedi facilmente a IO

CONTRO

  • Lo stand è un po’ grande
  • Scarso rapporto di contrasto
  • Oggettivamente costoso

LG – Ultragear 34GN850, 27”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 1199,00 euro


3. Samsung – Odyssey G7

samsung odyssey g7 monitor ps5
  • Dimensioni dello schermo: 32 pollici
  • Tipo di pannello: QLED curvo
  • Risoluzione: QHD
  • HDR: HDR 600
  • Frequenza di aggiornamento: 240 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: no

Siamo rimasti molto colpiti dalle prestazioni di gioco del nuovo Odyssey G7. I tempi di risposta sono molto rapidi e Samsung è finalmente riuscita a eliminare praticamente tutte le fastidiose zone scure che hanno afflitto questo tipo di monitor negli anni.

La chiarezza del movimento è eccellente con immagini nitide che tengono il passo con l’elevata frequenza di aggiornamento di 240 Hz. L’elevata frequenza di aggiornamento è utile anche per migliorare la chiarezza del movimento e supportare frame rate più elevati, oltre al fatto che la presenza di G-sync e FreeSync per VRR contribuisce a garantire che le prestazioni rimangano senza strappi nell’intervallo di frequenza di aggiornamento.

Alcune persone potrebbero essere preoccupate per alcuni rapporti sullo sfarfallio del VRR. È una di quelle cose che probabilmente variano da schermo a schermo e sicuramente a seconda dell’utilizzo e dei giochi effettivi. La possibilità di aggiornare facilmente il firmware dello schermo dovrebbe almeno significare che se Samsung riconosce e risolve il problema segnalato, allora è facile aggiornare lo schermo.

Non dimentichiamo che oltre a ottenere tempi di risposta e prestazioni di gioco sorprendenti, ottieni anche i vantaggi aggiuntivi della tecnologia del pannello QLED, tra cui l’alto rapporto di contrasto e la profondità del nero.

Eccellente anche il rapporto di contrasto, che grazie all’HDR600 garantisce neri più intensi e bianchi più luminosi. Anche nelle scene buie, ogni dettaglio appare nitido.

Anche gli angoli di visuale e la qualità dell’immagine sono nettamente sopra la media. Questo schermo offre anche una frequenza di aggiornamento di 240 Hz senza dover sacrificare la risoluzione e scendere a 1080p: la risoluzione di 2560 x 1440 è ideale per uno schermo da 27 “e lo rende molto migliore anche per usi a tutto tondo.

Naturalmente, le specifiche “sforano” la portata massima di Play Station 5, ma questo non toglie che si tratta di un monitor che si potrebbe usare tanto al gaming con Play Station, quanto a quello con PC.

Lontano dai giochi, la calibrazione di fabbrica ha aiutato a fornire una configurazione decente pronta all’uso, e c’è una buona gamma di opzioni con cui giocare nel menu.

Forse l’unica area che potrebbe essere polarizzante per gli acquirenti è la curvatura 1000R, tanto spinta quanto spettacolare.

Tutto sommato il G7 lo riteniamo uno schermo davvero impressionante e ad essere sinceri non ce lo aspettavamo! 240Hz con tecnologia QLED sembrava un problema e non ci aspettavamo gli eccellenti tempi di risposta e le prestazioni di gioco di cui è in grado.

Resta un monitor PS5 o comunque un monitor da gaming perfetto per chi cerca un monitor ampio, di alto livello, e con una curvatura davvero avvolgente.

PRO

  • Tempi di risposta eccezionali
  • Supporto nativo di FreeSynce e compatibile con G-SYNC
  • Ottimo rapporto di contrasto
  • Eccezionale gestione del gradiente
  • Possibilità di regolarlo in altezza e ruotarlo

CONTRO

  • Non diventa molto luminoso in HDR
  • Angoli di visualizzazione stretti

Samsung – Odyssey G7, 32”, 2K, 240Hz – Prezzo consigliato: 899,00 euro


4. LG – 27UL850

LG 27UL850 monitor play station 5
  • Dimensioni dello schermo: 27 pollici
  • Tipo di pannello: IPS
  • Risoluzione: 4K
  • HDR: HDR 400
  • Frequenza di aggiornamento: 60 Hz
  • Tempo di risposta: 5 ms
  • Audio integrato: si

L’LG 27UL850 è un monitor IPS 4K premium che non ha un prezzo “oltraggioso” pur avendo caratteristiche moderne ed essenziali come la connettività USB-C e la risoluzione UHD. Questo modello mira a fornire una solida base per un utilizzo misto, sia per uso aziendale che per intrattenimento.

Si adatta molto bene anche come monitor per Play Station 5 perché permette di giocare con la massima risoluzione, 4K, sfruttando anche l’HDR presente.

L’LG 27UL850 mantiene l’aspetto tipico LG, con il telaio bianco che si mescola al supporto argento, e le aree frontali con una elegante finitura nera opaca. Il monitor non è completamente privo di cornice, ma i bordi su tre lati sono abbastanza sottili da essere impercettibili quando è in uso.

Il display è un IPS da 27 pollici con una risoluzione di 3840 x 2160, una frequenza di aggiornamento di 60 Hz e un tempo di risposta di 5 ms. La retroilluminazione è valutata a 350 cd / m2, ma può arrivare fino a 450 cd / m2 quando viene visualizzato il contenuto con HDR, consentendo al monitor di raggiungere le prestazioni DisplayHDR 400. Tuttavia, il rapporto di contrasto è limitato a 1000: 1, a differenza dei modelli Nano IPS di LG che hanno una valutazione di 1300: 1.

Tutto sommato, l’LG 27UL850 è uno dei monitor IPS 4K più capaci nella fascia di prezzo intorno ai 500 euro grazie alla sua discreta qualità del colore e alla sua connettività USB-C.

Cosa potrebbe lasciare un po’ a desiderare sono il suo basso contrasto e l’uscita di ricarica USB-C limitata. La maggior parte dei dispositivi richiede 65 Watt o più, quindi se hai un MacBook Pro con specifiche complete, potrebbe non essere ricaricato se stai svolgendo alcune attività pesanti.

Detto questo, come monitor PS5 o più in generale come monitor da intrattenimento resta uno dei prodotti 4K più interessanti in assoluto per qualità prezzo.

PRO

  • Flessibilità USB-C
  • Controlli semplici
  • Regolabile in altezza
  • Buone impostazioni di colore

CONTRO

  • Il bilanciamento del bianco potrebbe essere migliorato
  • Nessuna rotazione
  • Frequenza e tempi di risposta nella media

LG – 27UL850, 27”, 4K, 60Hz – Prezzo consigliato: 519,00 euro


5. ASUS – TUF VG289Q

ASUS-TUF-Gaming-VG289Q monitor ps5
  • Dimensioni dello schermo: 28 pollici
  • Tipo di pannello: IPS
  • Risoluzione: 4K
  • HDR: HDR 10
  • Frequenza di aggiornamento: 60 Hz
  • Tempo di risposta: 5 ms
  • Audio integrato: no

TUF VG289Q di ASUS è un monitor propriamente studiato per il gaming ad alta risoluzione, con un display 4K da 28 pollici. Le immagini sono eccezionalmente dettagliate, molto più di quanto normalmente si sperimenta quando si tratta di normali monitor desktop.

Uno degli aspetti positivi del VG289Q è che viene fornito con diverse funzionalità che non sono prevalenti in molti monitor. Alcune di queste tecnologie sono la tecnologia Shadow Boost e la tecnologia Ultra-low Blue Light, Flicker-Free Technology e HDR 10. Queste tecnologie integrate si concentrano sul miglioramento dell’esperienza visiva, inclusa l’evidenziazione delle aree scure per rendere i nemici più visibili e sotto stress i tuoi occhi.

Interessante anche la funzione GameVisual del monitor, che ottimizza le immagini tramite un tasto di scelta rapida, rendendo le immagini più dettagliate nel modo in cui vengono visualizzate sullo schermo.

C’è una grande abbondanza di caratteristiche tecniche incluse in questo monitor: jack audio, interfaccia Display Port 1.2 e due connessioni HDMI 2.0. L’interfaccia HDMI 2.0 è una caratteristica interessante; sfrutta la risoluzione 8K (a 60 Hz) ed è anche retrocompatibile per supportare la risoluzione 4k sui dispositivi multimediali meno recenti. Quindi, se di recente hai acquistato console di nuova generazione come la PS5, questo è un monitor che può offrire davvero risoluzioni elevate.

Un altro strumento unico del monitor è il software ASUS GamePlus orientato specificamente ai giochi sparatutto in prima persona. Fornisce un tasto di scelta rapida che aggiunge sovrapposizioni mirino, qualcosa che non è disponibile in altri monitor.

TUF VG289Q di ASUS è il monitor PS5 perfetto per un giocatore di eSports, soprattutto se sparatutto. Non è solo piacevole per gli occhi, ma la risoluzione a 4K lo rende davvero gradevole anche da utilizzare. Nei 28 pollici le immagini saranno davvero spettacolari.

PRO

  • Immagini eccellenti in 4K
  • Blue Light calibrabile in 5 diverse impostazioni
  • Regolabile in altezza e rotaizone
  • Orientato ai giochi FPS

CONTRO

  • Nessun altoparlante integrato

ASUS – TUF VG289Q, 28”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 449,00 euro


6. Samsung – C32HG70

  • Dimensioni dello schermo: 32 pollici
  • Tipo di pannello: LCD VA curvo
  • Risoluzione: QHD
  • HDR: HDR 600
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: no

Trai i monitor per PS5 più grandi in questo elenco, il Samsung C32HG70 è un pannello QLED curvo da 32 “. Consentendo una maggiore immersione durante il gioco, la vista curva amplia la visione periferica e consente un’esperienza visiva più confortevole e meno affaticante.

Mentre alcuni giocatori potrebbero pensare che 32 pollici siano un po’ troppo grandi per i giochi competitivi, i giocatori occasionali apprezzeranno l’esperienza unica offerta da un monitor curvo.

Sebbene possa avere un fattore di forma non convenzionale, le prestazioni di gioco sono ancora al top delle specifiche di linea che ti aspetteresti da un monitor di fascia alta. Con una frequenza di aggiornamento di 144 Hz e un tempo di risposta di 1 ms, dispone anche di Freesync per immagini di gioco fluide, veloci e nitide. Sebbene non 4K, questo monitor Samsung supporta HDR con una risoluzione di 2560 × 1440.

Un design semplicistico e una qualità costruttiva, sarai in grado di provare giochi ad alte prestazioni pur mantenendo un’estetica professionale per la produttività. Sebbene leggermente più grande del monitor medio, l’inclusione del supporto di montaggio VESA consente il montaggio a parete esterno per chi ha spazio limitato.

Un monitor a nostro avviso particolarmente bello esteticamente, ma capace di far immergere nella “realtà del gioco” come pochi altri.

PRO

  • Ampio design curvo
  • Illuminazione posteriore d’atmosfera
  • Particolarmente fluido e reattivo
  • Supporto AMD FreeSync

CONTRO

  • Base molto larga non comodissima

Samsung – C32HG70, 27”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 549,00 euro


7. ASUS – VP28UQGL

  • Dimensioni dello schermo: 28 pollici
  • Tipo di pannello: TN curvo
  • Risoluzione: 4K
  • HDR: no
  • Frequenza di aggiornamento: 60 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: no

L’Asus VP28UQG è un monitor con specifiche ad alte prestazioni (in particolare la risoluzione) ad un ottimo prezzo. Sebbene la frequenza di aggiornamento sia leggermente inferiore a quella dei concorrenti, (“solo” 60 Hz), offre comunque un tempo di risposta di 1 ms con Adaptive Sync / AMD Free Sync per una qualità dell’immagine fluida e reattiva.

Dotato anche di tecnologia Flicker-Free e low blue light, questo è un ottimo monitor economico per lunghe sessioni di gioco che limita affaticamento degli occhi.

Progettato chiaramente per i giocatori, ci sono una serie di funzionalità specializzate progettate specificamente per aumentare la giocabilità. Ciò include mirini sullo schermo integrati per i titoli sparatutto in prima persona, consentendo una mira migliorata senza la necessità di impostazioni di gioco aggiuntive.

Inoltre, un timer su schermo e un contatore FPS ti permetteranno di tenere traccia degli eventi di gioco e delle prestazioni del PC. Sebbene leggermente limitato da IO e dal supporto del monitor di serie, supporterà gli ingressi standard di HDMI e Display Port, consentendo anche l’espansione del montaggio VESA.

Nel complesso resta un monitor 4K essenziale e ad un prezzo accessibile. Ideale per chi vuole un monitor PS5 che garantisca l’esperienza del UHD (4K), senza dover spendere una cifra troppo elevata. Si giocherà a 60 Hz, ma si guadagnerà una risoluzione da top di gamma.

PRO

  • Tecnologia senza sfarfallio per una facile visualizzazione a lungo termine
  • Regolabile in altezza
  • Connettività HDMI e Display Port
  • Reattività fluida e veloce di 1 ms con Adaptive-Sync
  • Pannello UHD con una densità di 157 PPI
  • Ottimo prezzo per un 4K

CONTRO

  • Frequenza di aggiornamento limitata a 60 Hz
  • Design un po’ datato

ASUS – VP28UQGL, 27”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 347,00 euro


8. AOC – CQ27G2U/BK

AOC CQ27 monitor gaming
  • Dimensioni dello schermo: 27 pollici
  • Tipo di pannello: LED curvo (VA)
  • Risoluzione: QHD
  • HDR: no
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: si

Non mancano ottime scelte quando si tratta di monitor da gaming nel budget dei 500 euro. Ovviamente, queste scelte non rientrano propriamente fra i top di gamma, ma possono comunque dare ottime soddisfazioni.

L’AOC CQ27G che vediamo rientra esattamente in questo tipo di monitor da gaming: prezzo ragionevole e caratteristiche tecniche capaci di alzare l’asticella per tutti i competitor.

Lo consideriamo un monitor PS5 perché ha un po’ di tutto. Il monitor si trova in quella risoluzione di 2560 x 1440 (2K), che garantisce una buona risoluzione senza l’impegnativo costo di una GPU da 4K. Lo consigliamo quindi anche come eccellente monitor da gioco per PC.

La frequenza da 144Hz garantisce le migliori prestazioni di Ps5, visto che quest’ultima lavora ad un massimo di 120 Hz. Interessanti anche le caratteristiche “al contorno”, come il pannello leggermente curvo, tempo di risposta di 1 ms e Adaptive Sync.

Notiamo che un tempo di risposta dei pixel di 1 ms significa velocità senza sbavature per un’esperienza ottima per chi cerca la massima reattività. Uniamolo alla frequenza a 144 Hz e ne esce un monitor che a livello di reattività compete con i top di gamma sulla PS5.

A livello costruttivo ci è piaciuto molto: AOC ha fatto un ottimo lavoro nel fornire una cornice sottile, un supporto di montaggio pulito e un design accativante. È possibile spostare il monitor su e giù o ruotarlo abbastanza facilmente, senza che il supporto si sollevi o che sia necessaria una mano di rinforzo per impedire che si muova come non dovrebbe. Inoltre, l’inclusione un hub USB, altoparlanti integrati e una buona connettività, lo rendono un monitor “tutto in uno” davvero davvero interessante.

Se siamo disposti a “sacrificare” il 4K, resta uno dei display per PS5 più interessanti per qualità prezzo.

PRO

  • Colori accurati e intensi
  • FreeSync e G-Sync
  • Modalità sRGB accurata
  • Possibilità di regolare altezza e rotazione
  • Ottimo rapporto qualità prezzo

CONTRO

  • Leggero ghosting in immagini in movimento

AOC – CQ27G2U/BK Curvo, 27”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 339,00 euro


9. MSI – Optix G241

MSI-Optix-G241-monitor-gaming
  • Dimensioni dello schermo: 24 pollici
  • Tipo di pannello: IPS
  • Risoluzione: 1920 x 1080 FHD
  • HDR: no
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: si

L’MSI G241 è un’opzione di gioco poco costosa che si concentra sulle prestazioni di gioco più che su funzionalità extra come RGB o estetica.

È un monitor per Play Station 5 perché può vantare ottime reattività grazie ai 144 Hz e i tempi di risposta minimi (1ms). L’MSI G241 è un’opzione interessante per i giocatori parsimoniosi, ma che tipo di prestazioni aspettarci?

L’MSI G241 sfoggia un’estetica semplificata ma moderna che è, a nostro avviso, resta migliore del vecchio design. Più pulito, elegante e adatto a tutti i gusti.

A livello di connettività l’MSI G241 non eccelle, ma è comprensibile poiché è un monitor di budget. Il layout sul retro include DisplayPort 1.2 e due slot HDMI 1.4, insieme a un jack da 3,5 mm per comodità.

Il tempo di risposta è accettabile poiché la sfocatura è mantenuta al minimo. Ha una funzione di overdrive che può ridurre i difetti, anche se non può pulirli completamente. C’è una funzione Anti Motion Blur che è fondamentalmente una retroilluminazione stroboscopica.

L’MSI G241 è un monitor FreeSync, ma funziona benissimo anche con la modalità compatibile con G-Sync di Nvidia. Questa dualità è ottima per gli utenti poiché non è necessario cambiare display se si decide di utilizzare l’altra marca di GPU. Il ritardo di input è di 1 ms a 144 Hz, quindi la maggior parte non sarà in grado di percepire ritardi o istanze “de-sincronizzate”.

Ricordiamoci anche che il cavo HDMI 1,4 garantisce al massimo 120Hz, mentre dovremo usare il display port per i 144Hz. Nel caso si utilizzi questo display come monitor per Play Station 5, il problema non si pone visto che la PS5 ha un output massimo di 120 Hz.

Pecca piuttosto importante è il backlight bleed, che spesso si presenta nelle immagini a fondo scuro. Nel complesso, lo troviamo un monitor ben fatto per il prezzo a cui è proposto.

PRO

  • Prezzo molto basso per un monitor a 144 Hz
  • Eccellente copertura e contrasto del colore
  • Compatibile con FreeSync e G-Sync
  • Display IPS nitido e chiaro

CONTRO

  • Backlight Bleed su diversi display
  • HDMI 1.4

MSI – Optix G241, 24”, FHD, 144Hz – Prezzo consigliato: 249,99 euro


10. ASUS – TUF Gaming VG249Q

ASUS TUF Gaming VG24 monitor 24 pollici
  • Dimensioni dello schermo: 24 pollici
  • Tipo di pannello: IPS
  • Risoluzione: 1920 x 1080 FHD
  • HDR: no
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: si

Un monitor Full HD con una frequenza a 144 Hz, tempi di risposta a 1ms e AMD FreeSync. Tradotto? Sacrifichiamo la risoluzione in cambio di una reattività eccellente ed un prezzo minimo!

L’Asus VG249Q della linea TUF Gaming offre un vivace pannello IPS a 144 Hz in un pacchetto economico di qualità premium.

L’Asus VG249Q sfoggia un’estetica familiare che funziona semplicemente e lo troverai sulla maggior parte delle varianti di display da gioco. Il monitor ha uno display nero opaco che è facile da mantenere e protegge da polvere, impronte o macchie. Lo schermo è privo di cornice ed è regolabile in altezza rotazione ed inclinazione.

L’Asus VG249Q sfoggia un pannello IPS da 24 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080, una frequenza di aggiornamento di 144 Hz e un tempo di risposta MPRT di 1 ms. La retroilluminazione è valutata a 250 cd / m2 mentre il rapporto di contrasto è elencato a 1000: 1 come la maggior parte dei pannelli IPS. Questo modello non offre funzionalità speciali come HDR 400 poiché il suo obiettivo è quello di offrire ai giocatori immagini sia vivaci che fluide, a differenza delle varianti TN che sostituisce.

Interessante la caratteristica firmata Asus del Shadow Boost, che migliora i dettagli dell’immagine nelle aree scure, schiarendo le scene senza esporre eccessivamente le aree luminose.

L’Asus VG249Q è un’opzione valida per chi cerca un monitor PS5 il più possibile economico, ma comunque valido.

Adatto a giocatori che cercano uno schermo IPS che arriva fino a 144Hz. La qualità dell’immagine è sorprendentemente buona per un’opzione così economica, dandoci una sensazione di accuratezza che normalmente si trova su modelli di fascia ben più alta.

Il più grande svantaggio di questo Asus è il tempo di risposta dei pixel che non è veloce come gli altri monitor IPS a 144 Hz. Devi anche gestire una connettività limitata, oltre al fatto che Asus non ha incluso un cavo DisplayPort nella confezione.

Per il prezzo a cui è proposto, comunque, resta fra i più interessanti monitor per PS5 di fascia economica.

PRO

  • Regolabile in altezza, rotazione e inclinazione
  • Refresh rate 144 hertz
  • Adaptive freesync

CONTRO

  • Hdmi 1.4

ASUS – TUF VG249Q, 24”, FHD, 144Hz – Prezzo consigliato: 279,99 euro


11. BenQ – EX2780Q

BenQ EX27 monitor play station
  • Dimensioni dello schermo: 27 pollici
  • Tipo di pannello: IPS
  • Risoluzione: QHD
  • HDR: HDRi Benq
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Audio integrato: si

Il marchio di riferimento per molti campionati di giochi professionali, BenQ ha costantemente rilasciato monitor ad alte prestazioni da molti anni. Mentre di solito i monitor sono incentrati sulla massimizzazione delle prestazioni al costo di extra fronzoli, il BenQ EX27 sposa le sottigliezze delle esigenze dei consumatori fornendo allo stesso tempo prestazioni di alto livello.

Caratterizzato da una qualità costruttiva professionale ed elegante, vanta anche un tempo di risposta buono e una frequenza di aggiornamento per giochi di alto livello.

Con una frequenza di 144 Hz e un tempo di risposta di 1 ms, questo pannello IPS 1440p può garantire ottime reattività. La tecnologia aggiuntiva FreeSync lascerà le immagini non solo scattanti e prive di ritardi, ma anche fluide e prive di distorsioni. Sebbene queste funzionalità da sole possano valere l’investimento, è l’inclusione di HDRi e l’altoparlante integrato che spingono questo monitor in testa alla concorrenza. (Oltre alla connettività USB-C, must nel caso si volesse connettere con dispositivi Apple).

Offrendo la regolazione HDR automatica in base all’ambiente tramite un sensore frontale, HDRi ottimizza le impostazioni visive per la migliore visualizzazione in base ai fattori della luminosità. Inoltre, l’inclusione di un altoparlante a 2.1 canali con un subwoofer da 5 watt lo rende non solo un monitor da gioco a tutto tondo, ma un’ottima opzione per film e tv.

PRO

  • Dispone di HDRi per un contrasto adattivo a seconda dell’ambiente
  • Altoparlante e subwoofer integrati
  • Regolazione automatica della luminosità e della temperatura del colore
  • USB – C

CONTRO

  • Tempo di risposta di 5 ms leggermente più lento
  • Nessuna regolazione di altezza o di rotazione

BenQ – EX2780Q, 27”, 2K, 144Hz – Prezzo consigliato: 457,99 euro


Domande frequenti

Concludiamo con le risposte ad alcune domande che ci sono arrivate negli ultimi tempi. Naturalmente, siamo a disposizione anche nei commenti in fondo all’articolo!

 ➤ Qual è il migliore monitor PS5?

Ad oggi, come abbiamo visto, ci sono molte alternative valide per un monitor da PS5. Tuttavia solo pochissimi display dispongono di 4K, più di 120 Hz e HDMI 2.1. Solo con questa configurazione si riesce a sfruttare il 100% del potenziale offerto dalla Play Station 5.

 ➤ Quali frequenze d’aggiornamento supporta la Ps5?

Prima di PS5, PS4 Pro supportava una frequenza di aggiornamento di 60 Hz. Ciò significa che potevi giocare ad un massimo di 60 FPS. Indipendentemente dal monitor di gioco che possedevi, l’output era 60FPS.
PS5 invece supporta una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Per provare il miglior gameplay su PS5, quindi, vale la pena prendere in considerazione un monitor PS5 da 120 Hz.

 ➤ Qual è il migliore pannello per un monitor Ps5?

Parlando di pannelli, consigliamo sempre di procurarsi un pannello IPS per i giochi. Il pannello IPS ti darà colori brillanti e vivaci con ottimi livelli di luminosità. Anche le prestazioni del pannello IPS stanno migliorando e puoi aspettarti un’ottima esperienza di gioco sul pannello IPS. Oltre all’IPS, puoi anche considerare il pannello TN che è noto per le sue prestazioni eccellenti, soprattutto in termini di reattività. I colori non sono accurati come il pannello IPS, ma spesso le prestazioni sono leggermente superiori.

 ➤ Esistono monitor HDMI 2.1?

Ad oggi praticamente no. Non ci sono monitor da gioco forniti con la porta HDMI 2.1. Senza HDMI 2.1, non sarai in grado di avere un output video 4K a 120Fps. Per HDMI 2.1, prendi in considerazione l’acquisto di una TV invece di un monitor.

 ➤ Quale risoluzione preferire per un monitor PS5?

Prima di tutto ricordiamoci una cosa: la PS4 supportava 60fps ed un massimo di Full HD (1980x 1080 pixel). Quindi, personalmente, non disdegnerei dei buoni monitor Full HD, magari a 120Hz.
Detto questo, la PS5 supporta il 4K e anche l’8K. Quest’ultimo ad oggi è abbastanza fuori mercato, ma i 4K a 60 Hz possono essere delle eccellenti soluzioni.

Ecco dunque cosa c’è da sapere nella selezione di un monitor per PS5.

Ti ricordiamo che manteniamo costantemente aggiornato l’elenco, quindi i monitor che vedi sono il TOP del momento.

Dubbi o domande?

Siamo a disposizione nei commenti. A presto!

Matteo
Ciao! Sono Matteo e mi occupo di informatica per passione e professione. Ho un negozio di informatica da diversi anni in provincia di Modena e mi occupo sia di vendita prodotti che assistenza tecnica. Ho iniziato a lavorare su Techplaza per hobby, ma il rapporto coi lettori lo ha reso ormai un progetto che amo come e quanto il mio lavoro. Mi fanno sempre piacere le domande sotto ai miei articoli, perchè vuol dire che scrivo cose interessanti (spero). Dunque se non sono stato chiaro in qualcosa... chiedimi pure!

Ti potrebbe interessare

2 COMMENTS

Commenti
Notify of
guest
2 Commenti
Più votati
Nuovi Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Maria
Maria
1 month ago

Ciao Matteo, complimenti per l’articolo. Mi ha incuriosito il monitor ASUS TUF Gaming VG289Q, 28”. Lo consigli specialmente per gli sparatutto in prima persona. Io gioco alla ps5 con mouse e tastiera quindi anche abbastanza vicino. Ma ho dei dubbi.

  • Meglio un 27/28″ o un 25″ è sufficiente?
  • Questo monitor ha un ritardo di 5 ms. Ci sono monitor di fascia inferiore ma che hanno un ritardo di 1 ms. Quale preferiresti?

Dubbi? Cerca qui!

Da non perdere